Flavio Briatore, imprenditore tra i più noti e “chiacchierati” del panorama “famoso” italiano, ha trovato una nuova fonte di “divulgazione” con i social media, che spesso sono soliti aumentar l’aura di esclusività di alcuni personaggi noti, anche per diverse stranezze.

Flavio Briatore è anche noto per la proficua attività da amministratore in Formula 1 con la Benetton ma anche in merito alla lunga storia d’amore con la showgirl Elisabetta Gregoraci.

Nathan Falco Briatore è il secondo figlio dell’imprenditore dopo Leni Olumi Klum nata nel 2004 da un’altra relazione. Nathan Falco Briatore, oggi 12enne, è già oggi considerabile uno dei più precoci CEO al mondo, in quanto di fatto “gestisce” un’azienda.

Nathan Falco figlio di Briatore: età, CEO, società che amministra

Non si tratta del primo caso di un bambino/a che già così giovane ha avuto la “gestione” di una società. Nel caso di Nathan Falco, descritto come “molto sveglio” dai propri genitori, la società, Billionaire Bears, legata al mondo degli NFT, ossia i Not Fungible Tokens,  token crittografati che fungono da copia digitale di un contenuto visivo legati al mondo delle criptovalute.

Come si legge dalla descrizione ufficiale, “Billionaire Bears mira a essere una comunità esclusiva di NFT e un hotspot per affari e connessioni. Gli orsi miliardari ti danno accesso a feste esclusive, concierge di lusso, omaggi di lusso e molto altro“, un tipologia di NFT con alla base il concetto di metaverso, oramai molto popolare.

Insomma una forma di “investitura” che rappresenta un record per quanto riguarda l’amministrazione e la giovane età, ma non record assoluto, infatti la più giovane è Samaira Mehta che a soli 10 anni è diventata Ceo della sua azienda, unendo le due sue passioni i giochi da tavolo e la programmazione. Samaira ha così creato il primo gioco che insegna a programmare, si chiama CoderBunnyz.

nathan falco