È stato un mercato di pochissimi movimenti per l’Udinese che ritiene di avere una rosa già competitiva per il cammino verso la salvezza.

Nonostante ciò l’esperienza di Pierpaolo Marino in campo internazionale ha portato comunque un rinforzo interessante per la difesa.

Si tratta dello spagnolo Pablò Marì e proviene dall’Arsenal.

Pablo Marì-Udinese: i dettagli dell’affare

Pablò Marì arriva dai gunners con la formula del prestito secco fino a termine della stagione.

La società bianconera lo presenza come un difensore roccioso, esperto e che può diventare subito leader della squadra grazie alla sua esperienza internazionale.

Inoltre la capacità del DS Marino nel scovare giocatori in ogni angolo del mondo a prezzi contenuti è un indice di garanzia nella bontà dell’acquisto.

Il difensore è cresciuto nelle giovanili del Maiorca.

Nel corso della sua carriera ha militato anche nel Manchester City senza mai disputare una partita, anzi ha girovagato in prestito in squadre come Nac Breda, Deportivo La Coruna e Girona fino ad arrivare all’Arsenal dove in totale ha collezionato 14 presenze.

Un’ottimo affare anche per chi vorrebbe prenderlo al fantacalcio nell’asta di riparazione, soprattutto nelle leghe che utilizzano il modificatore di difesa che portano ulteriori bonus in base alle medio voto dei difensori.

Pablo Marì: ecco dove può giocare

Il difensore spagnolo nasce a Valencia nel 31 agosto del 1993. È un difensore dal piede mancino forte fisicamente e abile nel gioco aereo.

Inoltre possiede una buona capacità di mandare in profondità gli attaccanti con i lanci lunghi in verticale. Inoltre usa spesso il tackle che in alcuni casi può portare a qualche cartellino giallo di troppo e una delle sue pecche è quello di non essere dotato di una buona velocità e potrebbe andare in difficoltà con attaccanti veloci.

Nell’Udinese di Cioffi può giocare nel centro-sinistra nella difesa al posto di Samir passato all’altra squadra di Pozzo, il Watford.