L’Afragolese abbandona almeno momentaneamente il “Papa” di Cardito e disputerà le ultime due gare casalinghe al “Caduti di Brema” di Barra. Ecco il motivo.

Afragolese: a Barra per il rush finale

La scelta dell’Afragolese di trasferirsi a Barra per le ultime due partite casalinghe di questa stagione ha lasciato perplessa una parte della tifoseria, ma il motivo di tale scelta è tutto per salvaguardare il cammino della squadra.

Da fonti raccolte dalla nostra redazione pare che ci sia stata una riunione tecnica tra staff tecnico e dirigenza che ha portato alla scelta di Barra.

La squadra si allena sul “Caduti di Brema” e trova più consono al proprio modo di giocare quell’impianto rispetto al “Papa”, avendo dimensioni maggiori e anche maggiore familiarità da parte dei calciatori che calcano quel terreno di gioco per l’intera settimana.

Essendo arrivati al rush finale in piena lotta per i play-off, ogni minimo particolare può fare la differenza e quindi si è deciso di non lasciare nulla al caso.

La squadra è pronta a dare tutto in campo per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato ad inizio stagione, ma questo particolare fa anche capire come sia importante (se mai ce ne fosse ancora bisogno) avere a disposizione il Moccia per l’Afragolese, così come il proprio stadio per qualsiasi altra società.

In attesa che ad Afragola si possa finalmente ritrovare lo stadio è diventato fondamentale cambiare ancora una volta impianto per il bene della squadra e dei tifosi afragolesi.