L’Atalanta è molto attenta a seguire i giocatori da prendere a gennaio per puntellare la rosa e cercare quel qualcosa in più del piazzamento Champions visto che la classifica nelle zone alte della Serie A si fa sempre più corta. Uno dei nomi più gettonati è quello di Jeremie Boga del Sassuolo seguito anche dal Napoli.

Atalanta-Boga: i dettagli

Il contratto che lega Boga ai neroverdi scade nel 2023 e il Sassuolo vuole evitare di perdere il giocatore a parametro zero. Gli emiliani in estate fissarono una cifra intorno ai 25 milioni di euro per cedere il giocatore. Cifra che ha spaventato molte pretendenti visto che lo scorso anno è stato più in infermeria che in campo, oltre ad un lungo periodo con il covid.

I bergamaschi stanno trattando per una cifra che si aggira ai 20 milioni di euro. Il Sassuolo potrebbe fare un passo indietro visto che Boga con Dionisi sta giocando poco e il valore del cartellino si è un po’ deprezzato. Inoltre, come abbiamo detto, il giocatore andrà in scadenza nel 2023 e ha intenzione di cambiare aria. Tutte condizioni per prendere il giocatore ad un prezzo vantaggioso.

Sul giocatore c’è anche il Napoli che sta cercando un eventuale sostituto di Insigne in caso di mancato accordo per il rinnovo del contratto. I nerazzurri per ora sono in netto vantaggio e nel caso di acquisto libererebbe Miranchuk, poco utilizzato da Gasperini.

Atalanta-Boga: dove giocherebbe con Gasperini

Boga è un ala che può giocare su entrambe le fasce e rientrare con piede opposto. Ma il giocatore ivoriano può giocare sia da seconda punta che da trequartista dietro il centravanti. Giocatore duttile e dotato di ottima tecnica che se utilizzato bene può garantire un numero discreto di gol come è capitato due anni fà.

Gasperini dopo la partita contro il Sassuolo ha apprezzato molto il giocatore ed eventualmente lui lo vedrebbe in coppia con i trequartisti dietro a Muriel o Zapata. Con Malinovsky, Ilicic, Pessina e Pasalic formerebbe un attacco atomico che farebbe invidia persino una big.

Seguici anche su Google News al seguente link: Leggera su Gnews