Alessandro Florenzi dopo un inizio un po’ difficoltoso si è preso il Milan. L’ex laterale giallorosso in questa parte di campionato ha collezionato già 17 presenze condita con una rete siglata nella trasferta di Empoli. Statistiche che lasciano presagire ottimismo per una sua permanenza in rossonero nei prossimi anni.

Milan-Florenzi: la situazione

Florenzi è arrivato quest’anno dalla Roma con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 4,5 milioni di euro, una cifra ampiamente alla portata per le casse rossonere. Il giocatore dopo un’esperienza opaca al PSG cercava una squadra dove si poteva mettere di nuovo in discussione e tornare quel giocatore che nei primi anni giallorossi fu apprezzato molto dalla piazza per spirito di abnegazione e attaccamento alla maglia.

Qualità che sta dimostrando anche in rossonero dove adesso Pioli lo considera un punto fermo sia in campo che come uomo spogliatoio. Il giocatore, inoltre, può vantare 50 presenze nelle coppe europee divise tra Roma, Valencia, PSG e appunto Milan. Un bagaglio di esperienza che potrà essere utile per far crescere un gruppo giovane per i massimi livelli.

A fine stagione sapremo la decisione dei rossoneri.

Alessandro Florenzi: una carriera particolare

Florenzi è uno dei prodotti del vivaio della Roma. Il giocatore è sempre stato legato alla causa giallorossa, oltre ad essere anche un tifoso. Nei primi anni sembrava che potesse diventare un nuovo simbolo giallorosso dopo Totti e De Rossi.

Purtroppo nel 2016 dopo la vittoria contro il Sassuolo subì la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro che lo portò lontano dai campi per tanto tempo. Poi a poche settimane dal rientro il ginocchio si rompe di nuovo e continua il lungo calvario.

Al suo rientro le cose non sono tornate più come prima e il giocatore a poco a poco è arrivato fino ai margini della rosa. Le esperienze di Valencia e PSG non hanno portato al rilancio sperato, ma sembra che col Milan le cose stiano per cambiare.