E’ ormai dal mese scorso che si è appresa la notizia della chiusura “Leonardo” un’azienda storica sita nella zona Asi di Giugliano nell’arco di tre anni per trasferirla nel territorio Fusaro/Bacoli.

Chiusura Leonardo: anche la Curva Liternum vicino ai lavoratori

La chiusura Leonardo è una notizia che sta tenendo banco nel giuglianese, perchè non si vuole perdere un’azienda storica che da decenni produce schede di microelettronica, che per decisione della direzione generale sarò trasferita nell’arco di tre anni nel vicino comune di Bacoli.

I giuglianesi sono contrari alla chiusura dello stabilimento, perchè la terza città della Campania non può essere estromessa dallo sviluppo industriale, soprattutto di un’azienda storica conosciuta a livello nazionale.

L’addio alla Leonardo sarebbe l’ennesimo schiaffo per Giugliano e nella zona Asi resterebbero solo impianti dedicati allo smaltimento dei rifiuti.

Anche i tifosi della Curva Liternum hanno deciso di far sentire la loro voce sulla questione mostrando ieri ad Aprilia durante la gara del Giugliano uno striscione con le seguenti frasi: “Sostegno ai lavoratori della “Leonardo”, Giugliano non si chiude”.

Questa mattina corteo e consiglio comunale contro la chiusura

La chiusura Leonardo questa mattina ha fatto registrare un corteo e un consiglio comunale nell’area giuglianese per provare a scongiurare il tutto.

Lavoratori dell’azienda e sindacati sono stati convocati in comune per un consiglio comunale monotematico. La battaglia per lasciare aperto lo stabilimento storico sarà lunga, ma Giugliano non vuole mollare e farò di tutto perchè tutto rimanga come lo è da decenni.