In natura il significato dei colori rappresenta ha funzione di “avvertimento” ma anche declama l’eventuale benessere di flora e fauna. Alcune “cose bianche” sono effettivamente dannose: come testimoniato da qualche esempio concreto.

In natura esistono ad esempio animali selvatici che presentano colorazione rossa, come alcune rane ed insetti, come ad avvisare di eventuale pericolo, dissuadendo così i predatori.  In maniera differente seppur parallela, anche i cibi solitamente sono giudicati anche per l’aspetto: il bianco viene solitamente identificato come colore “puro” e “neutro” ma nel mondo dell’alimentazione oramai contraddistinto dalla produzione industriale non è proprio così. Alcune “cose bianche” sono effettivamente dannose, vediamo quali.

Le 5 cose bianche che fanno male: ecco quali sono, da non credere

Portiamo qualche esempio: alcuni cibi estremamente diffusi possono essere deleteri per la salute.

Sono alimenti non “tossici”, anche perchè così diffusi da essere assolutamente indispensabili: tuttavia vanno tenuti “sotto controllo” nella costanza del consumo.

  • Farina raffinata – utilizzatissima nelle culture occidentali perchè ingrediente “basilare” per pasta e pane, può causare problemi inerenti alla raffinazione: sostanzialmente tendono ad essere poco nutrienti rispetto a quelle non raffinate e possono aumentare i problemi legati al sovrappeso e aumentare la stitichezza.
  • Margarina – Piuttosto “criticata” in quanto alimento non “naturale”, essendo stata concepita dall’uomo in tempi recenti. Meno salutare del burro, contiene un numero importante di grassi trans, ed in generale ha un effetto negativo per la lotta al colesterolo cattivo.
  • Zucchero – Lo zucchero fa male perchè sostanzialmente non ha veri e propri effetti positivi  sulla salute, contribuendo allo sviluppo di carie, aumento di peso e “amico” del diabete.
  • Latte vaccino – Non è così “terribile” ma spesso provoca intolleranze: è aperto il dibattito tra chi lo considera comunque “conveniente” essendo ricco di nutrienti (come il calcio e proteine) e tra chi lo considera apertamente poco adatto all’alimentazione umana da adulti.
  • Sale – Indispensabile per rendere i cibi più saporiti, il sale causa soprattutto ipertensione e di conseguenza maggiore “sforzo” da parte dell’apparato cardiocircolatorio.

cibi bianchi