Con l’addio di Muriel e con il solo Zapata, l’Atalanta ha deciso di prendere in attacco il danese Hojlund. Si tratta decisamente di una scommessa dato che parliamo di un giocatore di appena 19 anni, ma l’Atalanta si è sempre dimostrata abile a scovare giovani sconosciuti per poi valorizzarli. Inoltre può contare sull’esperienza di Duvan per crescere.

Rasmus Hojlund: i dettagli del suo arrivo

L’Atalanta ha acquistato Hojlund per 17 milioni di euro, una cifra decisamente importante per un classe 2003. Il danese è il sesto acquisto più caro della storia bergamasca. Il giocatore proviene dagli austriaci dello Sturm Graz e la trattativa non è stata decisamente facile. Ci sono voluti un paio di rilanci per convincere la società austriaca a cedere il giocatore.

Per le caratteristiche tecniche è stato paragonato al norvegese del City, Haaland. Un paragone forte, ma vista la sua giovane età ha il tempo per dimostrarlo e il campionato italiano è un ottimo metro di giudizio per giudicare le sue prestazioni.

Rasmus Hojlund: la sua carriera

Il neo attaccante nero azzurro cresce nel settore giovanile del Copenaghen. In Danimarca macina un po’ di presenza, ma senza ancora arrivare in gol. Ci è voluto il trasferimento in Austria, allo Sturm Graz per trovare la via della rete.

I numeri sono anche ottimi: alla prima stagione arriva a 6 reti in 13 partite mentre in questa estate sono 3 reti in 5 partite. L’Atalanta è stata abile a prendere subito il calciatore prima che lievitasse il suo prezzo del cartellino. Il danese è atteso dalla prova del campionato di Serie A.

Rasmus Hojlund: dove può giocare con Gasperini

Il ruolo di Hojlund è quello di centravanti. Il piede che usa di più è il sinistro. Tra le caratteristiche del giocatore c’è la tecnica e la velocità. Al momento in attacco c’è Duvan Zapata, ma se il giocatore riuscirà a dimostrare le sue qualità, può ritagliarsi uno spazio importante con l’Atalanta.

Inoltre Gasperini nella sua carriera di allenatore ha valorizzato tanti attaccanti.

Indice dei contenuti