Santi Mina: età, per cosa è stato condannato, caratteristiche, carriera, perché i tifosi della Sampdoria non lo vogliono

Il calcio risulta essere sempre più legato a situazioni personali che coinvolgono direttamente i calciatori, condizione che stavolta, nel caso di Santi Mina alla Sampdoria, trasferimento che potrebbe migliorare la situazione di rosa dei blucerchiati dopo un inizio di campionato non positivo, in Serie B.

Molti tifosi però non gradiscono l’approdo del centravanti scuola Celta Vigo, però non per motivazioni tecniche quanto “morali”.

Santi Mina: età, per cosa è stato condannato, caratteristiche, carriera, perché i tifosi della Sampdoria non lo vogliono

Il calciatore spagnolo, oggi 27enne, all’ultima stagione all’Al-Shabab in Arabia Saudita è rimasto svincolato dopo quest’ultima esperienza ma su di lui ha iniziato ad abbattersi una sequela di eventi legati alla vita privata: il giocatore, nel 2017, quando giocava per il Valencia fu accusato di violenza sessuale. Il suo processo è già arrivato al secondo grado di giudizi ed è in attesa del terzo grado di giudizio.

Su di lui è anche presente una accusa di violenza domestica che ha inevitabilmente spaccato la tifoseria Doriana, gra

Il centravanti ha nel frattempo utilizzato il ricorso presso il tribunale superiore, ma è una condizione non facilissima per la dirigenza sampdoriana che dovrà comunque valutare una situazione di possibile tesseramento che guardando solo i parametri sportivi sarebbe comunque di ottimo livello.

Con il Celta Vigo, società con il quale è cresciuto ha siglato 42 reti in totale in crica 160 presenze, giocando prevalentemente da punta mobile.

Santi Mina