Si potrebbe chiamare Giugliano 2 quello sceso in campo stasera in Coppa Italia a Latina, ma si mancherebbe di rispetto ai calciatori che hanno onorato nel migliore dei modi la maglia gialloblù stasera con una partita impeccabile.

Giugliano pimpante, concreto e vittorioso

Mister Di Napoli ha lasciato a casa molti titolarissimi per la sfida di questa sera valevole per i 32esimi di Coppa Italia, ma le scelte non hanno tradito le attese perchè chi è sceso in campo ha dato il meglio meritando ampiamente la vittoria.

Il tecnico ha scelto Sassi tra i pali; la difesa a tre formata da Rondinella, Biasiol che sabato non ha giocato per squalifica e Scanagatta; gli esterni sono stati Di Dio e Gomez; i tre centrali di centrocampo Felippe, Ghisolfi e Raffale Poziello; le punte Rizzo e Kyeremateng.

Anche il Latina dal canto suo ha lasciato in panchina molti titolari, ma questo non toglie alcun merito al Giugliano, che è partito subito forte trovando il vantaggio con Di Dio al 9′ servito a pochi passi dal portiere da Rizzo finalmente ispirato.

C’è da dire che la squadra ha mascherato bene il 3-5-2 perchè lo stesso Di Dio e R. Poziello si sono mossi molti sul versante offensivo accompagnati da un vivacissimo Ghisolfi, il quale ha sfiorato il raddoppio al 18′ ancora su imbeccata di Rizzo, ma il giovane trequartista ha solo sfiorato il palo con un colpo di mezzo esterno a scavalcare il portiere in uscita.

Assoluto padrone del campo il Giugliano per tutto il primo tempo nel quale ha rischiato solo una volta con un tiro dalla distanza deviato in angolo in modo non stilisticamente perfetto da Sassi.

Il Latina nella ripresa ci prova, ma Rizzo inventa una magia

Il Latina nel secondo tempo a man mano inserito i titolari per cercare di raddrizzare la gara, ma i tigrotti hanno trovato al 58′ il raddoppio con una perla di Rizzo. L’argentino servito da Ghisolfi dopo una bella serpentina del 77, ha lasciato partire dal limite un pallonetto delicatissimo vedendo il portiere fuori dai pali sorprendendolo.

Inutili gli attacchi dei laziali che hanno trovato rispetto al campionato una squadra atleticamente perfetta, che ha difeso senza alcun patema il risultato fino al triplice fischio finale.

Giugliano quindi che ha superato il turno e Di Napoli felice di sapere di poter contare su ragazzi di qualità e pronti anche se fino ad oggi hanno giocato meno degli altri. Il motto resta lo stesso: Testa alla prossima gara, quella di campionato contro la Virtus Francavilla, ma per questa sera è giusto godersi il passaggio del turno in Coppa Italia.

Indice dei contenuti