L’edizione numero 72 del Festival di Sanremo si appresta a concludersi e come di consueto, la principale manifestazione canora italiana, divenuta nel corso delle decadi molto di più una sequela di canzoni riprodotte dagli artisti in gara, ha sviluppato alcune polemiche.

Il Festival infatti essendo uno show per le masse, non può certamente esimersi dalle critiche anche costruttive e dal chiacchiericcio che da sempre circonda un format divenuto una vera e propria abitudine per milioni di italiani. Spesso le polemiche hanno inizio addirittura da prima dell’inizio delle serate, come quelle relative agli stipendi di presentatori, conduttori, orchestra, artisti, e quant’altro

Co conduttrici

Come oramai da tradizione, il presentatore delle serate del Festival (Amadeus da diversi anni) ha presentato la lista delle co-conduttrici delle serate dell’Ariston, che una dopo l’altra si sono susseguite dalla prima all’ultima serata, nella fattispecie Ornella Muti , Lorena Cesarini , Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta e Sabrina Ferilli, quest’ultima designata per la “seratona” finale, che decreterà il vincitore della 72° edizione del Festival di Sanremo.

Sanremo 2022, quale é stato il cachet delle Co condutricci: ecco le incredibili somme

E’ quindi una “polemica” spesso “fine a se stessa” ma che suscita sempre un interesse, pur non essendovi fonti ufficiali: se Amadeus si aggiudica una cifra tra i 500 ed i 600 mila euro per l’intera conduzione, le cifre si riducono per gli ospiti e le già citate co conduttrici: anche in questo caso non si hanno valutazioni economiche ufficiali ma le cifre più attendibili parlano di 25 mila euro di cachet per ogni co conduttrice, per una spesa totale pari a 100 mila euro.

Non una cifra particolarmente elevata presa singolarmente, vista il tipo di show, ma abbastanza per provocare la curiosità ed in alcuni casi un po’ di indignazione nei confronti di personalità che spesso, almeno da parte della “gente comune”, viene considerata già ricca abbastanza.

conduttrici