Un’Afragolese spettacolare si è conquistata con merito la finale play-off dei Girone G di Serie D superando in trasferta ai supplementari la Nuova Florida 5-3 con una favolosa rimonta.

Afragolese: promessa mantenuta

L’Afragolese ha mantenuto la promessa fatta dal presidente Niutta e della dirigenza fatta durante la scorsa settimana, quella di fare l’impossibile per conquistare la finale play-off e questo è avvenuto con la più spettacolare delle rimonte.

I 200 tifosi afragolesi invitati dalla società rossoblù capeggiati sugli spalti da uno scatenato Niutta hanno ammirato tutta la voglia, la tenacia e la tecnica dei propri beniamini, i quali non si sono mai arresi ed hanno portato a casa la qualificazione.

Partita al cardiopalma

La partita con il Nuova Florida è stata al cardiopalma con continui capovolgimenti di risultato ed emozioni.

Si era messa subito bene per la squadra di mister Fabiano con la rete del vantaggio di Bittaye. Vantaggio però durato pochissimo a causa del pareggio di Persichini, il quale ha poi anche portato in vantaggio la squadra laziale.

A riportare in parità la sfida è stato nemmeno a dirlo il solito Longo, prima del 3-2 laziale ancora con bomber Persichini.

Quando tutto è sembrato sfumare per l’Afragolese Celiento ha tirato fuori il classico coniglio dal cilindro al 90′, punizione perfetta e 3-3 al termine dei tempi regolamentari.

Nei supplementari è salito in cattedra ancora Longo, che prima di testa ha realizzato il 4-3 su assist al bacio di Caso Naturale e poi anche il definitivo 5-3 questa volta su assist di Celiento.

Grande festa

Al triplice fischio è scoppiata la festa in campo e sugli spalti con il presidente Niutta incontenibile nella sua gioia indossando anche la maglia raffigurante il mai dimenticato Pippo Viscido (ieri sarebbe stato il suo compleanno).

Una festa irrefrenabile per i tifosi giunti ad Ardea con immagini di bambini in lacrime per la gioia. Questo è il calcio che amiamo, questa è la fotografia di quanto questo sport se fatto con il cuore possa portare emozioni vere.

Un plauso va comunque fatto anche alla Nuova Florida ed al suo splendido cammino stagionale, ma a giocarsi la finale sarà l’Afragolese con pieno merito, che mercoledì volerà a Sassari per sfidare la Torres e provare a concludere la missione battendo quelli che tutti danno per favorita.

Applausi e complimenti all’Afragolese e a chi ha sempre creduto in questa squadra. Appuntamento a mercoledì!