Calciomercato Milan: Morata è l’attaccante che serve? I pro e i contro dello spagnolo

Calciomercato Milan. In casa rossonera tiene ancora banco il toto attaccante. A Pioli, infatti serve una punta che dia la possibilità a Giroud non più giovanissimo di non reggere tutto il peso dell’attacco. I profili seguiti sono tanti e non tutti dal punto di vista economico sono accessibili. Il nome nuovo per l’attacco rossonero è quello di Alvaro Morata.

Calciomercato Milan: la situazione dello spagnolo

Morata è reduce da una buona stagione con l’Atletico Madrid dove mette a segno 13 reti in una sola stagione. Il giocatore dal canto suo vuole cambiare aria e tornerebbe volentieri in Italia dove alla Juve è stato benissimo.

Le cifre che sono in ballo sono importanti: il prezzo del cartellino è di 20 milioni di euro che non spaventa i rossoneri che con la cessione di Tonali hanno abbastanza liquidità. Il problema principale è l’ingaggio che è di 6,5 milioni di euro a stagione. La soluzione potrebbe essere quella di fare un contratto lungo con ingaggio spalmato.

Calciomercato Milan: Morata è l’attaccante giusto?

Molti si stanno chiedendo se il Milan ha bisogno veramente di Alvaro Morata. L’attaccante spagnolo a suo favore ha la conoscenza del campionato italiano dove tutto sommato non ha fatto male con la maglia della Juventus. Alvaro insieme a Giroud può garantire un ottimo numero di reti all’attacco rossonero.

È pur vero che non siamo parlando di un giocatore da venti gol a stagione e a 30 anni spendere certe cifre tra ingaggio e cartellino può sembrare una scommessa troppo azzardata per i rossoneri che potrebbero mirare ad un profilo più giovane e poco conosciuto.

Calciomercato Milan: caratteristiche tecniche di Morata

Morata è il classico centravanti con una buona tecnica tipica dello spagnolo. I suoi punti di forza sono il colpo di testa e i rigori. Nonostante ciò Morata non è mai stato un attaccante prolifico al 100% e ci sono state anche stagioni dove non ha raggiunto la doppia cifra segno che tra i difetti del giocatore c’è una discontinuità di rendimento di troppo.

Nel Milan si giocherebbe il posto con Giroud e insieme formerebbero un parco attaccanti di esperienza internazionale.