L’aglio è molto sano e nonostante il suo sapore andrebbe mangiato molto spesso per sfruttare in pieno tutti i suoi benefici.

Si tratta comunque di un ingrediente che le persone in genere non amano a causa del sapore pungente e dell’alitosi che comporta, ma anche a questo c’è un rimedio.

Mangiare aglio crudo senza masticare è possibile? Spiegheremo nei prossimi paragrafi i modi migliori per consumarlo.

Mangiare aglio crudo senza masticare fa bene?

Mangiare aglio crudo comporta maggiori benefici al nostro organismo, ma solo se questo viene masticato per bene e non ingoiato.

Il miglior modo per mangiarlo è quello di sminuzzarlo in modo molto fino attendere circa 15 minuti e poi masticarlo per bene, così facendo l’allicina si sprigiona maggiormente.

L’allicina è il principio attivo estratto dai bulbi dell’aglio, è la sostanza che sprigiona l’odore pungente, ma è ottima per la salute, perchè è grazie ad essa che l’aglio è antisettico, antimicrobico, antidislipidemico, antiaterosclerotico, antiaggregante piastrinico.

Mangiarlo a stomaco vuoto

Mangiarlo a stomaco vuoto sarebbe il top per l’organismo soprattutto a prima mattina, ma forse è chiedere troppo, solo dei veri temerari ci possono riuscire. Andrebbe comunque prima tritato e poi degustato.

Quanto mangiarne al giorno

La dose perfetta sarebbe quella di 2 spicchi di media grandezza al giorno, perchè quantità minori non consentono di assimilare tutte le proprietà benefiche che esso rilascia per l’organismo.

Mangiarlo cotto

Se è vero che questo ingrediente è consigliabile mangiarlo crudo può comunque essere anche assorbito cotto anche se per preservarne le proprietà va lasciato riposare fino a 45 minuti prima di cuocerlo, in questo lasso di tempo sprigionerà tutta l’allicina.

Come combattere l’alitosi da aglio

Come abbiamo più volte ripetuto l’aglio porta ad avere una pesante alitosi, ma esistono dei metodi per combatterla.

  • mangiare mela cruda
  • mangiarlo accompagnato da olio extravergine di oliva
  • con un dolcificante naturale

Va comunque ricordato che non bisogna mai abusare, mangiare un’elevata quantità di questo cibo crudo può portare a irritazioni alle pareti intestinali e anemia.