L’etologia rappresenta un terreno di studi di stampo scientifico che è rivolto all’analisi del comportamento animale, nel senso ampio del termine.

Quando pensiamo agli animali inevitabilmente vengono in mente quelli domestici, come cani e gatti ma anche varie forme di roditori ed uccelli, oltre che pesci.

Il cane, per definizione il miglior amico dell’uomo, dopo aver costituito una principale “forza di assistenza” per quanto riguarda le battute di caccia, è riuscito ad adattarsi a contesti più disparati.

Il comportamento del cane, il cui studio procede da svariate decadi risulta essere qualcosa “in evoluzione”, e anche metodi comunicativi un tempo riconducibili ad uno specifico comportamento sono stati rivalutati, anche il semplice tirare fuori la lingua, uno dei tratti distintivi del cane.

Sai perchè il tuo cane tira di continuo la lingua fuori? Ecco i 4 motivi

Come per tanti altri mammiferi, la lingua costituisce una parte del corpo estremamente importante per il cane.

Si tratta di un organo estremamente raffinato e sensibile, che oltre ad essere utilizzato per bere e mangiare è adibito anche regolare la temperatura del corpo.

Molti sono tutt’ora convinti che i cani non presentino una sudorazione e quindi utilizzano la lingua come unico “sfogo” per regolare la temperatura.

In realtà seppur in misura minore, anche i cani sudano (sopratutto attraverso le zampe) ma la lingua fuori può comunicare anche che il cane è affamato oppure assetato.

Esistono inoltre alcune razze canine in cui la lingua è semplicemente troppo grande per “restare in bocca”, come ad esempio per quanto riguarda i bulldog, che per “formazione” hanno questa caratteristica.

Più raramente i cani comunicano attraverso la propria lingua un disagio fisico, come può essere un disturbo neurologico.

Questo avviene in casi rari ma bisogna comunque prendere in considerazione questa possibilità soprattutto se l’animale non sembra avere controllo sulla propria lingua.

cane