Nonostante l’ottava vittoria consecutiva un primo posto ben saldo con una gara in meno disputata, l’Inter è alla ricerca di rinforzi, in particolare di un vice Perisic. Tutto dipenderà dalle uscite e soprattutto chi sarà ceduto, in maniera tale da avere un piccolo tesoretto da spendere sul mercato.

I nomi sul taccuino di Marotta non sono pochi e sono tutti profili esteri provenienti da Premier League, Ligue 1 e Bundesliga.

Vice-Perisic: Digne e Kurzawa idee low cost

Da un paio di settimane Marotta sta monitorando la situazione di Lucas Digne e Layvin Kurzawa. L’esterno dell’Everton è stato messo sul mercato su stessa ammissione di Benitez. Su di lui c’è stato un sondaggio anche del Napoli, ma l’ingaggio del giocatore non è alla portata degli azzurri. L’Inter invece potrebbe optare per un prestito con un riscatto da fissare a Giugno in base al rendimento del giocatore.

L’altro nome è quello di Kurzawa del PSG. Marotta vuole sfruttare i buoni rapporti con i parigini chiedendo un prestito secco per sei mesi. Bisognerà capire se i francesi saranno disposti ad accettare questa operazione, magari se ne potrà discutere verso la fine del mercato.

Vice-Perisic:  Kostic e Bensebaini per il futuro

Per il vice Perisic, Marotta sta sondando anche la pista tedesca. Tra i papabili sputano Filip Kostic dell’Eintracht e Ramy Bensebaini del Borussia Mönchengladbach. Queste soluzioni sono sicuramente più costose perchè nel caso del serbo, l’Eintracht non è intenzionato a privarsi del giocatore tanto facilmente a meno di offerte clamorore che per il momento l’Inter non può fare.

Per l’algerino invece il Borussia chiede almeno 20 milioni di euro. Cifra non proibitiva, ma servirà uno sforzo economico della società. Infatti queste operazioni sono per giugno, ma se si creano i presupposti giusti, si può aprire uno spiraglio per anticipare gli acquisti, magari con un prestito con obbligo di riscatto.

Seguici anche su Google News al seguente link: Leggera su Gnews