Riccardo Franceschini si è visto restituire il titolo dell’Fc Giugliano dal tribunale e le sue prime parole sono state le seguenti:

Giugliano FC: il tribunale restituisce il titolo a Franceschini. Il comunicato

COMUNICATO STAMPA

Franceschini: “Il Tribunale di Napoli Nord mi ha dato ragione. Ora porto la squadra a Casoria

La vicenda del titolo del Giugliano di Eccellenza sta avendo un nuovo epilogo.

Il Tribunale di Napoli Nord ha dato ragione a Riccardo Franceschini accogliendo l’istanza di annullamento dell’Assemblea che lo aveva estromesso dalla Società Giugliano di Eccellenza che Franceschini aveva portato a Casoria.

Con un atto , che il Tribunale di Napoli Nord ha dichiarato non valido, Mario Pellerone strappò il titolo a Franceschini e grazie al Comitato Regionale Campano la squadra di Eccellenza fu portata a Torre Annunziata sotto il nome del Savoia.

L’accoglimento dell’istanza da parte del Tribunale è di metà Novembre ma Franceschini lo ha notificato solo in questi giorni al Comitato Regionale a causa di un errore formale contenuto nell’ordinanza del Giudice.

Errore formale che è stato corretto la scorsa settimana e quindi Franceschini ora chiede al Comitato Regionale Campania nella persona del Presidente Zigarelli la “restituzione” della squadra con conseguente trasloco a Casoria.

Ricordiamo che Franceschini fu estromesso dalla Società Giugliano in quanto, su richiesta di Pellerone, la Figc Campania considerò valida la comunicazione dei legali di Pellerone e chiuse il portale a Franceschini.

Ma come ha sempre sostenuto Franceschini quel verbale di assemblea non era valido e quindi il presidente a tutti gli effetti era lo stesso Riccardo Franceschini.

Stranamente il Presidente Zigarelli ritenne valida la comunicazione di Pellerone e affidò a quest’ultimo il titolo e quindi il portale.

Pertanto la condotta di Zigarelli era sbagliata sia nella forma che nella sostanza. Ed ora questo lo dice non solo Franceschini ma un Tribunale della Repubblica.

A seguito di una indagine della Procura Federale Franceschini fu multato di 1.500 euro per aver proferito frasi lesive nei confronti di Zigarelli.

Ma la stessa Procura Federale non ha chiarito se il comportamento di Zigarelli è stato scorretto o meno.

Nei prossimi giorni, se il Comitato non provvederà a “restituire” a Franceschini il titolo di Eccellenza del Giugliano/Casoria/Savoia l’imprenditore del caffè è pronto ad azioni legali importanti affinché gli venga riconosciuto ciò che un Tribunale Civile ha stabilito con un’Ordinanza.

Lo stesso Franceschini inoltre vuole andare a fondo anche nella questione con Zigarelli che ritiene il mezzo con cui Pellerone si è impossessato del titolo e lo ha portato a Torre Annunziata.

Anche su questo aspetto Franceschini pretende chiarezza; infatti è stato lo stesso Comitato ad autorizzare le gare del Giugliano a Torre Annunziata.

Come è possibile autorizzare le gare del Giugliano a circa 40 chilometri di distanza dalla sede di Giugliano? Il regolamento Federale è cambiato?

Questi e altri quesiti Franceschini chiederà alla Procura Federale e alla Procura della Repubblica per cause civili e penali.

Riccardo Franceschini

giugliano franceschini