Il Giro d’Italia a Giugliano è un evento che sta riscaldando l’umore dei tantissimi cittadini della terza città della Campania. Ieri la presentazione al Comune.

La conferenza stampa di presentazione

Ieri mattina per il Giro d’Italia a Giugliano c’è stata la conferenza stampa di presentazione al Comune seguita poi da un giro per le strade del centro rigorosamente in bicicletta al quale hanno preso parte alcuni esponenti dell’Amministrazione Comunale, l’ormai famoso da anni comitato cittadino “Ciclopasseggiando”, il Sindaco Nicola Pirozzi e l’ospite speciale Claudio Chiappucci, indimenticabile campione degli anni ’90.

La tappa del 105° Giro d’Italia toccherà Giugliano sulla parte costiera tra Lago Patria e la Domitiana. Sarà una giornata indimenticabile per la città perchè in tutto il mondo saranno mostrate alcune bellezze che le appartengono.

Il Giro d’Italia a Giugliano avrà anche un traguardo volante dinanzi al sito archeologico di Liternum a Lago Patria, che per l’occasione sarà aperto al pubblico.

L’appuntamento è per sabato 14 maggio.

Il percorso completo della tappa

Il Giro d’Italia a Giugliano logicamente sarà solo un passaggio della tappa, che di seguito vi spieghiamo per intera.

La carovana rosa si muoverà alle 13.30 da Piazza del Plebiscito. In senso tecnico la partenza scatterà alla Rotonda Diaz, intorno alle 13.35. Il gruppo salirà sulla collina di Posillipo e Coroglio, e da Agnano proseguirà nel comune di Pozzuoli verso la Solfatara.

Da lì, percorrendo la Via Consiliare Campana, gli atleti giungeranno a Quarto, dove si immetteranno sulla statale per poi uscire a Lago Patria costeggiando l’area di Liternum, nel territorio del comune di Giugliano, e portarsi sulla vecchia via Domitiana.

Proseguendo in direzione Pozzuoli, gli atleti entreranno nella penisola flegrea dove effettueranno un circuito impegnativo di circa 19 km attraversando i comuni di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, da percorrere quattro volte.

Due i traguardi volanti, uno al km 37,4, nei pressi del Lago Patria- Liternum, e un altro al km 115,7, a Bacoli, cui si aggiunge un gran premio della montagna di quarta categoria al km 118,7, a Monte di Procida.

Al termine dei 4 giri si rientra a Napoli, sul lungomare di via Caracciolo, dove la vittoria dovrebbe essere assegnata in volata.