E’ stato praticamente confermato in via ufficiale il SuperBonus 110 %, agevolazione che incentiva il rinnovo ed il miglioramento dell’efficienza energetica di un’abitazione o gruppo di abitazioni.
Parte del Decreto Rilancio sviluppato a pochi mesi di distanza dalla prima crisi pandemica, può essere erogato, a scelta di chi ne ha diritto, nelle forme di, detrazione delle spese in dichiarazione dei redditi, sconto anticipato praticato dai fornitori di beni o servizi (sconto in fattura) oppure cessione del credito a terzi.

Superbonus 110% arriva la proroga: chi ne ha diritto

Questo bonus viene considerato valido solo se il bonus viene erogato solo se garantisce un miglioramento di almeno 2 classi energetiche. E’ anche possibile detrarre  detrarre anche le spese necessarie alla realizzazione dei lavori e se tramite un attestato rilasciato da un tecnico specializzato viene confermato la riduzione di rischio sismico.

“Rientrano” tra i lavori ogni tipo di isolamento termico che influenzano superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che condizionano la parte esterna dell’edificio in questione fino al 25 % dell’area totale. Anche quelli che riguardano gli impianti di climatizzazione invernale.

Potranno farne richiesta le persone fisiche, i condomini, le Onlus e gli Istituti autonomi case popolari.

Per gli interventi di isolamento termico il bonus è attivo dai 50mila ai 30mila euro, a seconda della dimensione degli immobili familiari.

Cosa cambia

Molto probabile la modifica del limite dell’ISEE per richiedere il Superbonus 110 % per le case unifamiliari e villette che dovrebbe essere alzato dagli attuali 25mila euro a 40mila euro. Cambiano anche le scadenze relative ai lavori.

  • La cadenza al 31 dicembre 2023 per i condomini con riduzione dell’aliquota al 70% nel 2024 e al 60% nel 2025
  • 31 dicembre 2023 per le ex IACP e per le cooperative se al 30 giugno 2022 è stato realizzato almeno il 60% dei lavori
  • scadenza al 30 giugno 2022 per le case unifamiliari con proroga al 31 dicembre 2022 solo per chi ha già presentato la comunicazione di inizio lavori entro il 30 settembre.

superbonus