Il nostro paese è tradizionalmente legato alle coppie famose, che resistono nella memoria degli italiani appassionati di gossip (ma non solo) anche a distanza di decenni.

Un esempio su tutti è costituito dal legame, interrotto ma mai completamente tra Albano Carrisi e Romina Power che è diventato simbolico anche a diversi anni dalla separazione matrimoniale tra i due.

Alcuni parallelismi con la recente separazione tra Francesco Totti, ex capitano della Roma, e Ilary Blasi, soubrette e poi conduttrice di successo ci sono eccome, anche a partire dal “rumore” che si sta creando e che inevitabilmente farà discutere ancora parecchio.

Dopo esattamente 20 anni dall’inizio del legame, è stata Ilary Blasi ad ufficializzare la separazione ufficiale, attraverso i propri social, affermando nel contempo che continuerà a mantenere il massimo riserbo per tutelare gli interessi dei propri cari.

Anche gli interessi “economici”, data la natura facoltosa della coppia, hanno indiscutibilmente quanto rapidamente attirato l’attenzione degli appassionati di gossip.

Infatti, molti hanno già iniziato a fare i calcoli sulla divisione dei beni dei due.

Del resto, secondo alcune voci, tra i motivi della separazione ci sarebbero proprio alcune diatribe su investimenti e divisioni.

Divorzio Totti-Blasi: patrimonio e divisione dei beni

E’ pressochè sicuro che a Ilary Blasi spetterà la casa dove tutt’ora i due vivono, assieme ai figli. L’ex soubrette vi resterà ad abitarci.

Diverso il discorso legato alle società, dato che i due condividono sette società fondate dal numero 10 negli anni e di cui hanno quote anche Blasi e alcuni parenti dei due.

Due di queste società sono di fatto proprietà della Blasi che probabilmente continuerà a mantenerne i diritti.

I due detengono anche altre abitazioni, mentre dal punto di vista del patrimonio non si hanno informazioni precise, ma Totti durante la sua carriera ha accumulato oltre 80 milioni di euro mentre la Blasi attualmente percepisce dai 40 ai 60 mila euro a puntata.

Totti