Serie D: Paganese Maggio subito decisivo; vergogna ad Afragola; l’Aversa tiene testa al Catania

La giornata di ieri in Serie D ha lasciato molti strascichi ma anche belle storie per il calcio campano. Nel dettaglio facciamo il punto dei gironi.

Serie D Girone G: Paganese avanti con Maggio; Sorrento poker; Nola sempre ultimo

Nel Girone G di Serie D comanda la Campania con due squadre nelle prime due posizioni e sono Sorrento e Paganese.

Il Sorrento ha rifilato un poker all’Atletico Uri (4-1) mantenendo un buon vantaggio sulla seconda, sono infatti ora 4 i punti che lo dividono dalla Paganese.

Paganese che si è imposta 1-0 nello scontro diretto contro la Lupa Frascati, grazie alla prima rete di Domenico Maggio prelevato dal Nola da poco. Il bomber è subito risultato decisivo.

Pareggio che accontenta un pò tutti tra Angri e Casertana, sfida terminata sull’1-1, mentre Palmese e Nola sono cadute in casa rispettivamente con l’Arzachena e il Monterotondo.

Pareggio per il Portici con la Vis Artena 0-0, che lascia gli azzurri ancora in piena zona play-out e allunga la striscia di gare senza vittorie.

Girone H: la Cavese allunga; il Gladiator non molla mai; vergogna ad Afragola

Il Girone H di Serie D ha visto la Cavese allungare in classifica sul Barletta dopo la vittoria 3-2 a Martina ed il contemporaneo pareggio 2-2 dello stesso Barletta con il Matera. Ora gli aquilotti sono primi con 4 punti di vantaggio.

Il Gladiator ha dimostrato di non mollare mai pareggiando in rimonta 3-3 a Casarano ed allungando la propria striscia di risultati positivi.

La Nocerina battendo 1-0 il Molfetta si è tirata fuori dalla zona play-out e spera in una risalita nonostante le problematiche societarie.

Altra sconfitta per la Puteolana (3-0) ad Altamura e granata sempre ultimi in graduatoria.

Discorso a parte merita l’Afragolese e purtroppo è un discorso amaro e vergognoso. La squadra è stata sconfitta anche dal Fasano 1-0, ma il peggio è accaduto al ritorno ad Afragola dove il bus è stato assaltato da un gruppo di facinorosi armati di bastoni e con l’esplosione di una bomba carta. Gesto che ha spinto la società a denunciare l’accaduto e prendere la decisione di allontanarsi dalla città e giocare il resto del campionato a porte chiuse.

Il calcio ad Afragola ha perso, ma non sul campo, nella dignità colpendo chi ama i veri valori di questo sport.

Girone I: Aversa cade solo di misura a Catania; ancora k.o. Santa Maria e Mariglianese

Il Girone I di Serie D ampiamente comandato dal Catania ha visto ieri un Real Agro Aversa tenere testa alla capolista uscendo sconfitto solo 1-0 dovendo disputare tutto il secondo tempo in inferiorità numerica.

La Polisportiva Santa Maria dopo due pareggi è caduta con la Vibonese in trasferta 3-1 restando immischiata nella zona play-out, mentre è arrivata la 12a sconfitta per la Mariglianese battuta in casa 2-1 dalla Sancataldese, che vede la squadra ormai già condannata al ritorno in Eccellenza.

Fonte Classifiche: Transfermarkt