Il Giugliano domani pomeriggio sarà impegnato per la 29a giornata del Girone G di Serie D nella trasferta sarda contro il fanalino di coda Latte Dolce, è l’occasione giusta per interrompere il digiuno in trasferta.

Giugliano: voglia di ritornare a vincere lontano dal De Cristofaro

Il Giugliano è sempre più vicino alla promozione in Serie C, sono 9 punti di vantaggio sulla Torres a 6 giornate dal termine del campionato e ha dalla sua un calendario molto favorevole.

La squadra di mister Ferraro è però giustamente concentrata sul presente e questo si chiama Latte Dolce, compagine che chiude la classifica con 19 punti, ma che può ancora quantomeno raggiungere i play-out.

Quello a cui tengono i tigrotti è mettere fine ad una serie di risultati negativi in trasferta, infatti nelle ultime quattro gare giocate lontano dal De Cristofaro sono arrivate 3 sconfitte ed un pareggio.

Domani sembra essere proprio l’occasione più propizia per chiudere questo ciclo negativo, sia per la tantissima differenza tecnica tra le due squadre sia per regalare ai propri tifosi una Pasqua ricca di serenità con il sogno promozione che può diventare a breve realtà.

Il tecnico del Giugliano domani ritroverà Raffaele Poziello e Kyeremateng che hanno scontato il turno di squalifica, ma vista la prestazione più che positiva di Scaringella autore del gol del vantaggio contro l’Atletico Uri, sembra proprio quest’ultimo in vantaggio per una maglia da titolare al centro dell’attacco.

Latte Dolce: alla rincorsa della salvezza in piena emergenza

Il Latte Dolce allenato da Mauro Giorico è reduce nelle ultime 5 giornate da 4 sconfitte ed una sola vittoria, quella conquistata due giornate fa contro l’Insieme Formia in casa per 3-1.

Una squadra povera di calciatori di spessore, che per lo più domani sarà in piena emergenza a causa delle squalifiche di Salvaterra e degli attaccanti Zecchinato e Altea.

Il calciatore con il maggior numero di gol segnati è Bartulovic, attaccante sloveno di 26 anni con 6 reti all’attivo, ma non è certo un fulmine di guerra che può mettere in difficoltà la difesa dei tigrotti.

Lo schieramento classico dei sardi è il 4-3-3, modulo solo all’apparenza spregiudicato.

Tifosi pronti ad altri caroselli

C’è molta attesa a Giugliano da parte della tifoseria che vede la promozione avvicinarsi velocemente e proprio come domenica scorsa la gente è già pronta per far partire altri caroselli per la città in attesa della matematica. Giugliano freme!