Verona Torino è il secondo anticipo della trentasettesima e penultima giornata del campionato di Serie A, che è nel pieno del suo rush finale.

Si scontrano due squadre con uno stile di gioco simile: entrambe le formazioni pressano a tutto campo sull’uomo avversario e si ispirano a questa filosofia di gioco.

È una gara di centro classifica tra le due formazioni che si sono piazzate subito alle spalle delle pretendenti alle posizioni UEFA. Scopriamo qualcosa in più su Verona Torino in quest’articolo.

Verona Torino: COME ARRIVANO ALLA GARA

Le due squadre si affrontano il 14 Maggio 2022 alle ore 18 allo Stadio Bentegodi di Verona, denominazione dell’impianto che tradizionalmente ospita le gare della formazione di casa.

Verona Torino sarà diretta dall’arbitro signor Camplone, coadiuvato dagli assistenti Scarpa e Nuzzi e dal quarto uomo, il signor Colombo. L’arbitro addetto al VAR sarà il signor Maggioni, mentre l’AVAR sarà l’assistente Dionisi.

Il Verona è nono in classifica con 52 punti raccolti in 36 partite frutto di quattordici vittorie, dieci pareggi e dodici sconfitte. La squadra di Tudor ha per ora il miglior rendimento della propria storia da quanto il campionato garantisce tre punti a vittoria (1994/95) e cerca il proprio record di punti.

Arriva dalla netta sconfitta interna per 1-3 contro il Milan capolista e in corsa per lo Scudetto. Ciò nonostante gli scaligeri hanno disputato una buona gara, in bilico fino a pochi minuti dalla fine.

La precedente sconfitta era arrivata quattro turni prima contro l’Inter, altra contendente allo Scudetto. Poi tre risultati utili consecutivi contro Atalanta, Sampdoria e Cagliari.

La squadra veneta aveva iniziato male il campionato, ma poi ha ritrovato consapevolezza, solidità e risultati dopo l’arrivo di Tudor in panchina, tanto da voler puntare al proprio record di punti con i 3 punti per vittoria.

Il Torino è attualmente decimo in classifica con 47 punti in 36 partite, frutto di dodici vittorie, undici pareggi e tredici sconfitte. La squadra di Juric è tornata a perdere nel turno scorso contro il Napoli, partita interna finita col punteggio di 0-1. 

Vi arrivava da un’importante striscia di sei risultati utili consecutivi. Ha la quinta difesa del campionato con sole 38 reti subite: un dato che ne dimostra la solidità difensiva acquisita col passare delle settimane.

La sensazione generata dal Torino di Juric nelle ultime settimane è che ci sia voluta quasi una stagione affinché la squadra comprendesse a fondo i suoi dettami. Se la gestione tecnica avrà continuità e un mercato all’altezza, probabilmente il Toro il prossimo anno potrà puntare a qualcosa in più di una tranquilla salvezza.

Verona Torino: PRONOSTICO E QUOTE

Partita dal pronostico che, guardando le quote, vede leggermente favoriti i padroni di casa, la cui vittoria è quotata a circa 2.30. La gara sostanzialmente in bilico ha portato a quote che somigliano alla “tripla” del vecchio totocalcio.

Soltanto leggermente più alte, infatti, le quote degli esiti favorevoli al Torino: la vittoria esterna è data a 3.0, mentre il pareggio è considerato l’esito meno probabile, a 3.50.

Ci sembra un’ottima occasione, Verona Torino, per puntare sull’esito 1 pagato ad una cifra tanto interessante. Tra il record di punti e l’ultima gara in casa, non mancheranno le motivazioni ai gialloblu che non hanno sfigurato nemmeno contro il Milan.

È probabile anche che, data la natura “leggera” della sfida, senza posizioni decisive di classifica in palio, si assista ad una gara spettacolare. L’OVER 2.5 frutta un moltiplicatore da 1.72.

LE PROBABILI FORMAZIONI

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale, Günter, Ceccherini; Depaoli, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone. Allenatore: Igor Tudor

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Izzo, Zima, Rodriguez; Aina, Lukic, Ricci, Vojvoda; Praet, Brekalo; Belotti. Allenatore: Ivan Juric

Verona Torino: DOVE VEDERLA

Verona Torino sarà visibile su DAZN. Come per i contenuti legati alla Serie A, occorre accedere al sito o all’app di DAZN dal proprio account per vedere la partita.

DAZN è visibile sia da smartphone, che da tablet, che da pc e su SmartTV. Ricordiamo che la piattaforma di riproduzione di contenuti sportivi in streaming consente di interrompere il proprio abbonamento senza penali in qualsiasi momento.

Seguici anche su Google News al seguente link: Leggera su Gnews