Il Giugliano sarà di scena domani sera alle ore 21:00 al Partenio-Lombardi di Avellino per sfidare il Picerno nella terza giornata di campionato.

Giugliano: mai più come a Cerignola

La gara di domenica scorsa a Cerignola è una di quelle che va messa da parte e provare a non ripetere più. Il Giugliano è sembrato la bruttissima copia di quello ammirato contro la Viterbese.

Squadra rinchiusa nella propria metà campo e palloni lanciati in avanti senza un briciolo di idee propositive, lasciando gli attaccanti soli al proprio destino.

Tutto è sembrato tranne che una squadra di Serie C o almeno si è tornati con la mente agli anni ’80 quando lo schema di gioco era uno solo: “Palla lunga e pedalare”. Purtroppo nemmeno il pedalare si è visto.

Avendo visto questo spettacolo mediocre solo a Cerignola si spera che sia stato solo un episodio e per questo la gara di domani diventa fondamentale per capire il vero volto del Giugliano, perchè si affronta un Picerno veloce, organizzato e capace di far male.

Cambi in vista?

In attesa della conferenza stampa di mister Di Napoli non si conosce ancora come intende affrontare la gara di domani, ma visti gli impegni ravvicinati e la non perfetta forma di qualche elemento è facile immaginare che domani potrebbero esserci dei cambi nella formazione iniziale, magari dando un’opportunità a chi ancora non si è visto nelle prime due giornate, uno su tutti Ceparano.

Potrebbe essere arrivato anche il momento di Oyewale un calciatore dalle qualità indiscusse, ma frenato da troppi infortuni.

I tifosi ancora una volta dovranno sobbarcarsi un lungo viaggio ed essendo un giorno lavorativo non ci si aspetta un numero cospicuo al seguito della squadra, anche se si conosce la passione dei giuglianesi e faranno di tutto per poter essere presenti sugli spalti e spingere i propri beniamini verso un risultato positivo.

Indice dei contenuti