Giovanni Stroppa non è più l’allenatore del Monza. Nonostante il primo punto conquistato domenica contro il Lecce, l’ormai ex tecnico brianzolo deve dire addio alla panchina dei biancorossi. Dopo una lunga riflessione, il duo Berlusconi-Galliani hanno preso questa decisione per dare una svolta al campionato. Sul sostituto ci sono varie ipotesi.

Panchina Monza: Palladino la certezza

Al momento nel prossimo turno contro la Juventus a sedersi sulla panchina dei lombardi sarà il tecnico della primavera Raffaele Palladino ex calciatore bianconero.

Quella del giovane allenatore potrebbe non essere una semplice esperienza da traghettatore. Se la squadra fa una buona prestazione e da segnali di ripresa, Palladino potrebbe essere anche confermato in prima squadra.

Inoltre dopo la sosta il calendario dei brianzoli sarà alla portata con tante sfide salvezza con Sampdoria, Spezia e Empoli ad esempio.

Panchina Monza: Ranieri tra i papabili

Se Palladino dovesse tornare ad allenare la primavera, tra i successori di Stroppa c’è Claudio Ranieri. Il tecnico romano è un esperto a prendere le squadre in corsa e portare all’obiettivo come è accaduto alla Samp tre anni fa che da ultima in classifica conquistò la salvezza con tante giornate di anticipo.

La rosa costruita da Galliani ben si sposa col pragmatismo di Ranieri e sarebbe una scelta che darebbe una vera svolta alla stagione dei lombardi che vogliono tenersi stretta la Serie A.

In alternativa al tecnico ex Roma e Sampdoria c’è Roberto Donadoni che tornerebbe in Italia dopo aver allenato il Bologna parecchi anni fa.

Panchina Monza: De Zerbi, un sogno che rimarrà tale

Durante queste settimane è sempre circolato il nome di Roberto De Zerbi come successore di Stroppa. Quello del tecnico ex Shakhtar rimarrà una semplice suggestione. Il tecnico ha già rifiutato il Bologna che poi ha preso Thiago Motta.

È evidente che il bresciano stia cercando una squadra competitiva che disputi le coppe europee e che gli permetta di fare il suo calcio offensivo che è stato apprezzato molto ai tempi del Sassuolo