Andrea Belotti non sarà più un giocatore del Torino. L’attaccante ha deciso di non rinnovare il contratto con i granata. Il giocatore ha comunicato la decisione ai compagni telefonicamente, dandogli un saluto.

A nulla è valso il tentativo di Cairo di convincerlo a rinnovare e dare quelle garanzie tecniche che Andrea aveva chiesto per restare. Il Gallo con i granata ha disputato 251 gare segnando 113 gol.

Andrea Belotti: Monza e Fiorentina in agguato

Per l’attaccante della nazionale non mancano certo gli acquirenti disposti ad ingaggiarlo. Per una squadra prende un giocatore del suo calibro a parametro zero è un occasione da non lasciarsi sfuggire.

La prima squadra a mettere gli occhi su di lui è l’ambizioso Monza di Silvio Berlusconi. Il club lombardo ha tutte le risorse economiche per accontentare il giocatore e costruire intorno a lui una squadra competitiva. Staremo a vedere se la destinazione sarà gradita al giocatore.

L’altra squadra italiana che sta seguendo l’evolversi della situazione è la Fiorentina. Nonostante in rosa ci siano presenti Piatek e Cabral, i viola vogliono assicurarsi un attaccante di valore per sostituire degnamente Vlahovic andato via a Gennaio. Poi con la cura Italiano, Belotti potrebbe tornare quel giocatore prolifico di qualche anno fa.

Sullo sfondo ci sono Napoli, Atalanta e Milan che possono muoversi da un momento all’altro.

Andrea Belotti: la soluzione estera

Qualche mese fa si era parlato di un possibile interessamento da parte del Toronto. Ora che si ha la certezza che il Gallo non rinnoverà col Torino non è escluso che i canadesi possano tornare alla carica.

La formula potrebbe essere la stessa che ha portato Insigne in Canada: prenderlo a parametro zero garantendogli un ingaggio sostanzioso.

L’altra pista porta alla Premier, precisamente al West Ham in un campionato certamente più affascinante rispetto a quello canadese.

Le offerte a Belotti non mancano di certo, il giocatore non avrà molta fretta per scegliere quale squadra è meglio per lui.