Tutti almeno una volta nella vita abbiamo avuto a che fare con il mal di testa, una delle problematiche fisiche debilitanti che condizionano gli esseri umani fin dalla notte dei tempi. Le cause di quella che notoriamente è conosciuta dal punto di vista scientifico come cefalea possono essere svariate anche slegate tra di loro anche se nella maggior parte di casi queste sono relative all’aspetto ambientale, ma anche legate a contesti stressanti. Si tratta di uno dei disturbi quindi più diffusi ma anche tra quelli più sottovalutati in senso assoluto.

Cefalea, i vari tipi

Quasi tutte rientrano nella categoria di cefalee primarie, che sono causate dall’involontaria contrazione dei muscoli della parte superiore del corpo (collo, nuca, testa), una reazione allo stress e stanchezza e si manifesta sotto forma di dolore diffuso in generale, mentre l’emicrania colpisce a “intervalli”, di natura “pulsante”.

Meno frequente la cosiddetta cefalea a grappolo, che può portare alla comparsa di altri sintomi, come la lacrimazione, problemi respiratori e simili, ed è spesso associata a stili di vita irregolari e poco salutari.

Hai il mal di testa che ti tormenta? Mangia questi cibi e tutto passerà: Incredibile

Generalmente si tratta di disturbi momentanei, che al massimo si manifestano per alcuni giorni, anche se alcune malattie sviluppano tra i sintomi proprio il mal di testa. L’alimentazione può essere decisamente importante nel “controllo” della malattia, oltre ai farmaci: assolutamente consigliati frutta e verdura (come gli spinaci, che hanno la capacità di far abbassare la pressione sanguigna), ma anche ogni tipo di riso e pasta, pesce (che contiene omega 3), carne bianca in quantità moderata e legumi, che sono ricchi di fibre e molto facilmente digeribili.

Eccessiva carne rossa, nonchè uso di alchol e fumo sono invece ottimi “alleati” della cefalea che solitamente può essere contrastata con una dieta più bilanciata possibile.

mal di testa