Il Milan deve far fronte ad un reparto difensivo che si è ridotto drasticamente a causa degli infortuni dei suoi uomini chiave.

Oltre a Kjaer, Pioli deve fare a meno anche di Tomori che si è appena operato per sistemare il menisco del ginocchio sinistro che ha subito una lesione causata durante la partita contro il Genoa.

Di conseguenza i rossoneri devono trovare delle pedine sul mercato per cercare di arginare questa emergenza.

Il nome in cima alla lista dei rossoneri è quello dell’olandese Sven Botman del Lille che è un obiettivo per l’estate, ma che potrebbe essere preso in considerazione anche per questo mercato alla luce di questi imprevisti.

Milan-Botman: il Lille spara alto

Riuscire a strappare Botman al Lille sarà un’impresa difficile se non impossibile.

La società francese ha fatto intendere in maniera categorica che il giocatore non si muoverà da Lille fino a fine stagione a meno di offerte folli.

Questa offerta folle si aggirerebbe a 55 milioni. Più che un’offerta può sembrare una provocazione per scoraggiare le pretendenti a mettere le mani sul gocatore olandese. Per tanto il Milan dovrà aspettare Giugno per intavolare una trattativa

Su di lui si è interessato anche il Newcastle degli sceicchi, ma la situazione di classifica ancora incerta degli inglesi fa rinviare qualsiasi discorso a fine stagione anche per loro.

Milan-Botman: le mosse dei rossoneri

Alla luce di questa situazione, il Milan punterà su giocatori dal sicuro rendimento con prezzi contenuti o meglio ancora su un prestito.

Con tale formula, i rossoneri vorrebbero provare a prendere uno tra Eric Bailly e Abdoul Diallo, giocatori impegnati attualmente in Coppa D’Africa, ma bisognerà convincere rispettivamente il Manchester United e il PSG ad accettare questa formula e servirà molta pazienza.

In caso di esito negativo il Milan ha già bloccato Matteo Gabbia e proverà a stringere i denti fino al recupero di Tomori.

Seguici anche su Google News al seguente link: Leggera su Gnews