Il Giugliano domani sarà impegnato nella insidiosa trasferta sarda contro l’Arzachena, partita valida per la 21a giornata del Girone G di Serie D.

Giugliano: pronto per il riscatto

La squadra di mister Ferraro sarà impegnata domani in una trasferta molto ostica, quella contro l’Arzachena, una partita che potrà dire molto sul prosieguo del campionato.

I tigrotti arriveranno in terra sarda dopo l’inaspettata sconfitta nel recupero contro la Cynthialbalonga, prima compagine capace di violare il De Cristofaro, bravissima ad approfittare dell’unica disattenzione della difesa giuglianese.

Il Giugliano mantiene comunque 7 punti di vantaggio sulla Torres e la prestazione poco esaltante di mercoledì dovrà essere cancellata da Cerone e compagni con una partita degna della capolista.

Non saranno ammessi cali di tensione o poca prolificità in attacco, servirà invece l’apporto di tutti per tornare dalla Sardegna con tre punti in cascina che possono risultare fondamentali nella corsa promozione.

Impegno nel frattempo non facile nemmeno per la Torres che affronterà proprio la Cynthialbalonga, squadra capace di frenare chiunque.

Arzachena: una squadra in salute

L’Arzachena sta dimostrando nelle ultime settimane di essere un squadra ben diversa da quella che all’andata ha subito un rotondo 4-0 a Giugliano.

I ragazzi guidati dall’ex calciatore Marco Nappi, nelle ultime 5 giornate ha conquistato 1 pareggio e 4 vittorie, l’ultima di queste in trasferta proprio contro la Cynthialbalonga. Attualmente occupa il quarto posto in classifica con una partita da recupere.

In casa è reduce da 4 successi di fila, tutti fattori di cui il Giugliano dovrà tenere conto e capire che ci vorrà la migliore prestazione possibile per tornare a casa con punti pesantissimi.

Nappi schiera di solito la squadra con uno speculare 4-3-3 ma nonostante questo non ha un vero bomber, infatti il miglior marcatore è Santon con 6 reti all’attivo.

Tra le mura amiche però nelle ultime 4 giornate ha subito solo 2 gol, questo fa capire che non sarà affatto semplice bucare la difesa sarda.

Cerone e i compagni sugli scudi

Quello che la tifoseria giuglianese si aspetta è di vedere di nuovo Cerone, Rizzo e compagni sugli scudi, dovranno essere proprio gli uomini d’attacco a sfoderare una grande prestazione per conquistare la vittoria.

Perdere altri punti potrebbe rovinare quanto di eccezionale fatto fino ad ora e nessuno a Giugliano vuole nemmeno lontanamente pensarlo.

Serve la vera tigre per sbancare il campo dell’Arzachena e rimettere in chiaro chi comanda nel girone.