Uno dei nodi principali da sciogliere per il Napoli, in vista della prossima stagione è quello del portiere.

Uno tra Ospina e Meret verrà sicuramente ceduto, le possibilità che uno dei due rimanga sono al momento alla pari.

Sia De Laurentiis che Spalletti stanno facendo valutazioni approfondite su chi puntare, in base ai costi dell’ingaggio e alle richieste di mercato che avranno i due portieri.

Napoli-Ospina: spiraglio per il rinnovo

Al momento sul tavolo di Ospina non sono arrivate offerte di altri club che si avvicinano alla sua richiesta.

Il giocatore vuole un ingaggio da tre milioni di euro e in questo momento nessuna squadra si è avvicinata a tale cifra.

Questo ha aumentato le possibilità del Napoli di trattenere il portiere colombiano.

Il rinnovo però sarà imbastito con uno stipendio che sia in linea con la politica di riduzione del monte ingaggi della società per ripianare le perdite per la mancata qualificazione Champions per due anni consecutivi.

Comunque il Real Madrid continua a vigilare la situazione così come Lazio e Atalanta stanno chiedendo informazioni sul giocatore, ma il Napoli vuole provare a trattenerlo perchè David offre più garanzie rispetto a Meret.

Ospina-Meret: un dualismo inaspettato

Arrivati entrambi nell’estate del 2019 i due portieri sono stati protagonisti di un dualismo dove ad uscirne sconfitto è stato Meret.

Gattuso al suo arrivo ha sempre puntato in maniera decisa su Ospina per le sue qualità di saper giocare il pallone con i piedi, fondamentale nel calcio moderno per fare la costruzione dal basso.

Questo è stato oggetto di discussione tra il tecnico calabrese e il presidente De Laurentiis.

Con l’arrivo di Spalletti però, la musica non è cambiata e il portiere 34enne rimane il titolare indiscusso.

Anche per questo motivo, viste le scarse offerte pervenute al giocatore che il Napoli vuole cercare di trovare una soluzione per trattenere il giocatore e prendere un vice poco ingombrante, con la conseguenza che Meret dovrà fare le valige per un’altra destinazione.