Calciomercato Lazio: ecco chi ha chiesto Sarri

Calciomercato Lazio. Il campionato dei biancocelesti fino a questo momento può considerarsi ottimo. La squadra di Sarri al momento è in piena zona Champions. L’obiettivo della Lazio è sicuramente rimanerci fino alla fine e il tecnico toscano per far si che accada ha chiesto un paio di rinforzi per Gennaio.

Calciomercato Lazio: si segue Parisi

La prima richiesta di Sarri è sicuramente quella del terzino sinistro. Il nome che si sta seguendo più di tutto è quello di Fabiano Parisi oltre a Emanuele Valeri. Per quanto riguarda il primo, sono ormai un anno e mezzo che si sta mettendo in mostra nel massimo campionato con grande personalità.

La Lazio vuole provare a bloccarlo già a gennaio, ma l’Empoli oltre ad avergli rinnovato il contratto vuole tenerlo fino a Giugno per scatenare un’asta e ricavare il massimo dalla sua cessione. Al momento si parte da una base di 15 milioni di euro. Sul giocatore c’è anche la Juventus.

Per quanto riguarda il terzino della Cremonese, i lombardi vogliono provare a salvarsi e quindi preferiscono rinforzarsi piuttosto a pensare a delle uscite.

Calciomercato Lazio: la questione del vice Immobile

Una questione da non prendere sottogamba in casa Lazio è quella del vice Immobile. I biancocelesti senza il suo attaccante di punta è andata in difficoltà soprattutto in zona gol che gli sono costati punti preziosi per una classifica ancora migliore.

Al momento il nome più gettonato è quello di Francesco Caputo. Il giocatore della Sampdoria costa due milioni di euro ed è un affare ampiamente alla portata. Su di lui c’è anche la Cremonese alla ricerca di un attaccante esperto per la categoria.

Calciomercato Lazio: occhio a Ilic

Oltre a Milinkovic-Savic c’è un altro serbo che piace molto a Sarri. Stiamo parlando di Ivan Ilic del Verona. Alla Lazio giocano già Casale e Zaccagni come ex scaligeri e il serbo potrebbe raggiungere i suoi ex compagni.

Prima di avviare una trattativa c’è bisogno di una cessione: il nome più accreditato è quello di Luis Alberto per poi tentare l’assalto al serbo.