La Mariglianese sta disputando un campionato di Serie D (il primo della sua storia) in modo egregio, infatti è vicina alla salvezza diretta, ma c’è qualcuno che cerca di destabilizzare il progetto creato dalla società e proprio per questo la stessa società si è sentita in dovere di mettere a tacere tali dicerie attraverso un comunicato stampa.

Mariglianese: il comunicato stampa

Questo il comunicato stampa pubblicato ieri dalla Mariglianese: “Da qualche giorno sono in circolazione voci infondate sulla futura destinazione del titolo sportivo della US Mariglianese, che lo vedono lontano dalla città.

Comunichiamo a tutti gli organi di informazione ed addetti ai lavori che si trattano di pure ciarle prive di ogni fondamento. Invitiamo costoro a prendere in considerazione solo i nostri comunicati ufficiali, diramati dall’Ufficio Stampa.

Il progetto US Mariglianese è nato nel lontano 2004, al fine di valorizzare il territorio mariglianese e limitrofo. La US Mariglianese, ad oggi, malgrado le difficoltà nonchè priva di un impianto sportivo degno di un Campionato Nazionale, garantisce il massimo impegno sia sportivo che economico per onorare il nome della Città, così come avverrà di sicuro per le future stagioni.

La US Mariglianese prende le distanze verso quelle azioni, tese a destabilizzare l’ambiente in un momento delicato del torneo, chiede inoltre agli sportivi di restare uniti e di sostenerci per continuare a #goDere insieme”.

Le dichiarazioni del DS Stiletti

Contattato dalla nostra redazione per avere ulteriori delucidazioni, il DS Orlando Stiletti è stato molto gentile nel risponderci e darci la versione dei fatti su quanto sta circolando, sua e dell’intera società Mariglianese: “Parlo a nome della società della quale vado fiero di farne parte. Purtroppo sono giorni che qualcuno cerca di destabilizzare quanto di eccezionale fatto da noi in questi anni.

Persone che affermano che siamo pronti a vendere il titolo sportivo, cosa che più che altro ci fa sorridere, perchè stiamo facendo di tutto per raggiungere la salvezza diretta nel nostro primo anno di Serie D e crediamo che questo sia sotto gli occhi di tutti.

Anzi, andrebbero sottolineati gli sforzi a cui la società va incontro da inizio stagione a causa di uno stadio ancora non completato del tutto, quindi l’unica cosa che chiediamo è rispetto, perchè stiamo cercando di dare alla città di Marigliano un futuro almeno calcistico il più roseo possibile.

Probabilmente a qualcuno questo non fa piacere, ma non sono problemi che ci riguardano, andiamo avanti per la nostra strada, speriamo di festeggiare quanto prima la salvezza e ci tenevamo a tranquillizzare i nostri magnifici tifosi. La Mariglianese siamo noi insieme a loro, tutto il resto è aria fritta”.