Realtà come il Reddito di Cittadinanza sono ancora oggi messe in discussione dalle parti politiche ma anche dalle categorie di cittadini, tra chi lo considera un ottimo strumento, soprattutto nel ruolo di ammortizzatore sociale, e chi invece ha un’idea meno lusinghiera di questa forma di contributo.

Sviluppato durante il Governo Conte I, il Reddito di Cittadinanza è stato confermato anche dal pur dimissionario governo Draghi, che ha “potenziato” il ruolo legato al mondo del lavoro.

A dispetto delle critiche, il Reddito di Cittadinanza ha comunque avuto un enorme impatto positivo per le categorie più bisognose, soprattutto durante il periodo del Covid, ma anche nelle condizioni attuali.

Anche nella sua ultima versione il RdC ha una scadenza di 18 mesi, dopodichè il richiedente, se è ancora in possesso dei requisiti, deve riproporre la domanda.

Reddito di cittadinanza agosto: quando verrà pagato

Poche novità dal punto di vista dell’erogazione, che sarà regolarmente eseguita, entro la fine dell’ultimo weekend del mese di agosto, ossia tra venerdì 26 e sabato 27 agosto, sia per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza standard, sia per la pensione di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza agosto:  novità sul bonus 200 euro

Discorso  a parte il capitolo Bonus 200 euro, vale a dire il contributo sviluppato dal governo per un’ampia platea di lavoratori dipendenti e pensionati in virtù della situazione di crisi.

Il Bonus 200 euro non è stato riproposto dopo le mensilità erogate a giugno o luglio, ma alcune categorie specifiche non hanno ancora avuto a disposizione il bonus, come i titolari di Naspi e Dis-coll, che lo riceveranno entro ottobre 2022.

Altre categorie invece devono farne domanda attraverso un patronato entro il prossimo ottobre, e tra queste ci sono:

I collaboratori coordinati e continuativi, con contratto attivo al 18 maggio

I lavoratori dello spettacolo con almeno 50 contributi giornalieri nel 2021 (se hanno un reddito massimo di 35 mila euro)

I lavoratori incaricati di vendite a domicilio, iscritti alla gestione separata alla data del 18 maggio.

Reddito di cittadinanza