Tra le varianti più comuni di colica una delle più conosciute è sicuramente quella renale: questa si manifesta nella parte inferiore del corpo ed interessa le vie urinarie, essendone i reni strettamente collegati. Generalmente si manifesta in maniera accenuata con dolori profondi e fitte su un lato del corpo per poi “spostarsi” verso la parte centrale dello stesso, ed è diffuso statisticamente con maggiore frequenza per gli individui maschili rispetto a quelli femminili.

Sintomi

Oltre al dolore e alle fitte che possono essere anche molto fastidiose: questi sintomi sono causati il più delle volte da dei piccoli agglomerati di cristalli o dei famosi “calcoli” che a volte riescono a venire espulsi tramite l’urina, ma in caso di grandi dimensioni può portare anche a lesioni delle vie urinarie. Più raramente possono essere altri i fattori che portano alla colica renale, come la presenza di piccoli tumori o problematiche fisiche naturalmente presenti.

I sintomi possono manifestarsi anche sotto forma di iper sudorazione, tachicardia, presenza di sangue nelle urine fino ad arrivare alla febbre.

Rimedi e cosa mangiare

Esistono farmaci molto specifici per contrastare la colica renale, quasi tutti assumibili per via endovenosa o per via intramuscolare, per questo motivo è molto importante una diagnosi precisa prima di assumere qualsiasi tipo di medicinale senza una prescrizione specifica.

Anche dal punto di vista alimentare esistono diete molto specifiche per arginare il problema, ma è comunque possibile adottare abitudini: assumere dosi discrete di vitamina c (quindi arance e limoni, ad esempio), ed in generale frutta e verdura in quantità assieme ad un moderato apporto di latticini non eccessivamente “grassi” è sicuramente una buona idea. Anche mangiare alimenti integrali con fibre.

Optare per condimenti come prezzemolo, cipolle, carciofi e simili. Evitare un consumo ingente di caffè, dolciumi, cioccolato e carne rossa, oltre ad evitare di esagerare con il sale.

Colica renale

 

 

Indice dei contenuti