Zaniolo alla Roma è diventato un caso. Il giocatore sta avendo poco spazio e la voglia di giocare è tanta.

Il Tottenham sta facendo pressione per portarsi il giocatore in questa finestra di mercato. Inoltre ai giallorossi c’è assoluto bisogno di liquidità e con la cessione del centrocampista potrebbe fare una plusvalenza importante.

Zaniolo-Roma: le origini della rottura

Tra la rottura di Nicolò e la Roma non c’è solo lo scarso impiego. Bisogna ripercorrere i suoi tre anni in giallorosso per capirci qualcosa.

Il giocatore è stato al centro di molte vicende extracalcistiche tra cui lasciare la sua ex fidanzata dopo aver avuto un bambino non previsto che ha portato anche a degli strascichi o le tante distrazioni sui social dove ora ha disattivato i commenti per evitare insulti dei tifosi.

La società dal canto suo ha sempre sostenuto il giocatore quando ha subito una serie di infortuni ai legamenti del ginocchio che poteva condizionare in maniera seria la carriera del giocatore.

Il centrocampista quando è tornato a pieno regime continua ad essere un oggetto misterioso e i suoi 4 milioni di euro a stagione stanno diventando troppo onerosi per la società dove la trattativa sul rinnovo si è arenata.

Zaniolo-Roma: i numeri impietosi del centrocampista

Negli ultimi due anni dove il centrocampista si è completamente ripreso dall’infortunio al ginocchio ha totalizzato la miseria di tre reti in campionato quando nei primi due anni era arrivato a dieci.

Anche i numeri sui dribbling riusciti e sui cartellini sono impietosi, segno evidente di un involuzione preoccupante del giocatore.

Zaniolo-Roma: cosa può accadere

Lo scenario più probabile in questo momento è quello di un Nicolò lontano sia dalla Roma che dalla Serie A. Il Tottenham continua a corteggiarlo. I giallorossi lasceranno partire il giocatore soltanto a titolo definitivo, al massimo con un prestito con obbligo di riscatto.

Inoltre i giallorossi devono trovare un sostituto che in questo momento porta al nome di Deulofeu, trattativa difficile visto che l’Udinese raramente lascia partire i giocatori nella finestra invernale.

Le due squadre si stanno parlando per trovare un’accordo sul prezzo, anche perchè avere un giocatore scontento e poco considerato dall’allenatore non sarebbe un bene per la Roma che rischia di svalutare un patrimonio e provocare un danno economico per le casse giallorosse.