Serie D protagonista anche nello scorso fine settimana e ancor di più le campane, che adesso comandano i Gironi G, H e I con Giugliano, Casertana e Gelbison. La Cavese ha esonerato il tecnico Ferazzoli.

Serie D Girone G: Giugliano sfumato il 10° successo di fila

Giornata cupa per le campane impegnate nel Girone G di Serie D. Il Giugliano capolista ha visto sfumare in pieno recupero la 1oa vittoria di fila, un rigore di Njambe ha permesso all’Aprilia di frenare i tigrotti, che comunque per la prima volta in stagione non sono apparsi sfavillanti, ma poco cambia per la formazione di mister Ferraro che comunque ha mantenuto 4 punti di vantaggio sulla seconda, che da ieri è il Team Nuova Florida vittorioso in trasferta per 2-1 con l’Arzachena.

In crisi l’Afragolese uscita sconfitta per 3-2 dalla trasferta sarda di Lanusei. Ancora una volta la squadra rossoblù è andata subito sotto e nonostante sia riuscita a riaprire la gara con il solito Longo su rigore (capocannoniere con 8 gol), ha poi subito la terza rete prima del definitivo 3-2. Nella prossima giornata dovrà a tutti i costi rifarsi con il Cassino per non uscire dalla zona play-off.

Continua il periodo nerissimo del Gladiator sconfitto 5-2 dal Cynthialbalonga e precipitato ormai ai margini della zona retrocessione. Le dimissioni prima accettate e poi rifiutate del tecnico Martino non hanno certo ridato serenità all’ambiente, si aspettano probabili nuovi scenari in questa settimana.

Girone H: Casertana vola in vetta

Molte più soddisfazioni sono arrivate per le compagini campane nel Girone H di Serie D con la Casertana che si è aggiudicata il big match con il Bitonto con il risultato di 2-1 volando così in vetta e confermando la propria imbattibilità.

Pesantissime invece le sconfitte di Nocerina e Mariglianese. I molossi hanno subito un tennistico 6-1 a Fasano (3 sconfitta nelle ultime 4 gare), mentre la squadra di mister Sanchez si è piegata al Cerignola terzo in classifica per 4-0.

Continua il momento d’oro per il San Giorgio letteralmente trasformato dalla cura Borrelli. Ieri i granata hanno vinto in inferiorità numerica ad Altamura per 2-1 conquistando la seconda vittoria in tre gare abbandonando la zona retrocessione.

Inizio col botto anche per un altro allenatore, Antonio De Stefano, che chiamato per risollevare le sorti del Nola è partito subito con un successo importante (2-0 al Molfetta) tirando i bruniani fuori dalla zona play-out.

Infine il Sorrento ha allungato la propria striscia positiva di risultati pareggiando a Casarano per 1-1, pareggio che comunque brucia perchè i pugliesi hanno segnato ad un minuto dal termine.

Gelbison sempre più padrona del Girone I

Nel Girone I di Serie D è sempre la Gelbison a comandare. Ieri è arrivato un importantissimo successo nello scontro diretto contro la Cavese per 2-1, è stato Uliano al 90′ a far esplodere lo stadio, mentre gli aquilotti questa mattina hanno esonerato il tecnico Ferazzoli nonostante il terzo posto in classifica.

Alle spalle della Gelbison non molla il Lamezia, che di misura ha superato il Real Agro Aversa per 1-0, ma la squadra di mister Sannazzaro ha combattuto fino alla fine dimostrando di poter dare fastidio a chiunque.

Non si ferma più la Polisportiva Santa Maria giunta al 5° successo di fila, superato l’FC Messina in trasferta per 1-0 e zona play-off agganciata.

Crisi senza fine quella del Portici, che è stato sconfitto per la terza settimana di fila, è stato il Paternò a battere gli azzurri in casa per 1-0.

Ha perso l’imbattibilità l’Acireale sconfitto nettamente a Licata per 3-1, adesso solo la Gelbison è ancora senza sconfitte.

Seguici anche su Google News al seguente link: Leggera su Gnews