Please wait..

Zielinski, diagnosticata l’angina: cosa è, sintomi, rischi, cure

Piotr Zielinski ha lasciato il ritiro della nazionale polacca. Secondo le ultime notizie per il polacco si tratta di una forma di angina. All’inizio si pensava ad una malattia cardiaca, ma è stata fatta subito chiarezza e riguarda solo le tonsille, quindi il giocatore è recuperabile forse per l’Atalanta.

Angina: di cosa si tratta?

È doveroso fare chiarezza di che cosa si tratta questa malattia e non riguarda assolutamente il cuore, in questo i media hanno creato un po’ di confusione generando un inutile panico nell’ambiente napoletano.

Tale malattia quindi, è un dolore transitorio al torace o sensazione di pressione che si manifesta quando il muscolo cardiaco non riceve una sufficiente quantità di ossigeno. Nel caso di Zielinski, però, si sarebbe tradotta in una semplice infiammazione alla gola.

Pertanto non c’è da preoccuparsi nel caso di Zielinski che può recuperare in poco tempo.

Angina: i sintomi

Quindi i sintomi di tale malattia porta a mal di gola, difficoltà a deglutire e gonfiore delle tonsille fino a portare anche febbre. Solitamente si guarisce in una settimana. La rimozione delle tonsille a volte viene raccomandata nei bambini in casi di forma grave e ricorrente, più raramente tra gli adulti.

Angina: i rischi

Il muscolo cardiaco in questa situazione necessita di apporto di sangue ricco di ossigeno e viene messo sotto sforzo. A lungo andare c’è il rischio di infarto. Ovviamente stiamo parlando nel caso di un adulto normale e non di atleti molto controllati come può essere Zielinski.

Angina: cure

Innanzitutto è importante bere molta acqua. Per una persona normale è importante fare una visita medica per poi prescrivere degli antibiotici.

Nel caso di un’atleta come Zielinski che lo ha preso in forma lieve non ci dovrebbero essere particolari problemi. Con un po’ di riposo il giocatore può tornare subito a disposizione di Mazzarri, forse contro l’Atalanta o al massimo per la gara di Champions contro il Real Madrid.