La finale Champions League di questa edizione che era in programma a San Pietroburgo, sarà sicuramente eliminata dalla città russa dopo l’attacco all’Ucraina. Questa la decisione dell’UEFA che verrà ufficializzata domani.

Finale Champions League: addio San Pietroburgo

Il massimo organo calcistico europeo cioè l’UEFA ha deciso che la finale Champions League dell’edizione 2021/2022 non verrà più disputata a San Pietroburgo dopo che la Russia stanotte ha attaccato l’Ucraina.

L’ufficialità dovrebbe arrivare nella giornata di domani, ma la decisione sembra ormai scontata come si evince da un comunicato rilasciato dalla stessa UEFA: “L’UEFA condivide la grande preoccupazione della comunità internazionale per la sicurezza in Europa e condanna fermamente l’invasione militare russa in Ucraina.

In qualità di organo di governo del calcio europeo, la Uefa lavora incessantemente per far crescere e promuovere il calcio secondo valori europei comuni come la pace e il rispetto dei diritti umani, nello spirito della Carta Olimpica. Rimaniamo solidali con la comunità calcistica in Ucraina e siamo pronti a tendere la mano al suo popolo.

Affrontiamo questa situazione con la massima serietà e urgenza. Alcune decisioni saranno prese dal Comitato Esecutivo Uefa e annunciate domani”.

Dopo il comunicato si parla già di una nuova sede.

Wembley ospiterà la finale?

Viste le condizioni che si sono venute a creare nelle ultime ore con l’attacco bellico ai danni dell’Ucraina, il movimento calcistico è già alla ricerca di una nuova sede dove far disputare la prossima finale Champions League.

Al momento la sede con maggiori possibilità pare essere quella di Wembley, anche se questo potrebbe favorire le quattro squadre inglesi che sono approdate agli ottavi (Chelsea, Liverpool, Manchester City e Manchester United).

La decisione definitiva sarà presa domani dopo il Comitato Esecutivo Uefa, ma appare molto più che una semplice ipotesi.

A rischio anche Russia-Polonia

A questo punto è a rischio anche il play-off per i Mondiali tra Russia e Polonia, la gara non dovrebbe più disputarsi a Mosca il prossimo 24 marzo. Verrà scelta una nuova sede.