Il Giugliano vede ormai vicinissimo il traguardo della Serie C e lo fa nel modo più incredibile possibile, quello vincendo a tempo praticamente scaduto contro il Lanusei.

Giugliano batticuore: ma la festa è viCina

Una partita non consigliata ai deboli di cuore quella andata in scena oggi al De Cristofaro tra Giugliano e Lanusei.

I tigrotti si sono ritrovati a sorpresa sotto per ben due volte, ma grazie al cuore, alla grinta e alla spinta del proprio pubblico, è riuscito proprio allo scadere a rimontare la gara vincendo 3-2.

In città si fa fatica a mantenere la calma, perchè grazie anche all’Afragolese che ha bloccato la Torres sull’1-1, adesso sono 8 i punti di vantaggio sui sardi a 4 giornate dalla fine del campionato.

La Nuova Florida che deve recuperare 2 partite potrebbe portarsi a – 6 dalla compagine gialloblù, distanza che resterebbe comunque invidiabile.

Primo tempo di sofferenza e poi l’apocalisse

Il Lanusei è arrivato a Giugliano per giocarsi le ultime chance di salvezza con la sfrontatezza di chi non ha nulla da perdere.

Il Giugliano è rimasto sorpreso ed è stato colpito al 7′ da Gaetani. La reazione dei tigrotti è arrivata ben presto trovano il pari con Gladestony al 13′ con un tiro dalla distanza.

Gli ospiti però non hanno mollato ed hanno trovato il nuovo vantaggio con Fernandez al 43′.

Nella ripresa la difesa ospite è riuscita ad opporsi agli attacchi giuglianesi, ma al 79′ Cerone ha trovato il pari su calcio di rigore.

Assalto finale dei tigrotti spinti dalla bolgia del De Cristofaro e dopo una sontuosa azione del solito Cerone al 93′, assist del trequartista di Frascati per Kyeremateng il quale ha incrociato sul secondo palo facendo esplodere lo stadio tanto da far tremare le finestre della case vicine.

Manca davvero poco

Adesso manca davvero poco per riportare il professionismo a Giugliano, città che lo merita così come lo merita la società e tutti i calciatori.

Si aspetta solo la matematica per poter festeggiare in ogni angolo della città. Forza Tigrotti Ci siete!