L’Angri di Niutta pronto a muovere i primi passi: ecco quali

L’Angri che grazie a Raffaele Niutta anche l’anno prossimo disputerà il campionato di Serie D, inizia a muovere i primi passi. Il neo proprietario del club sa che non ha tempo da perdere per allestire una rosa adeguata, ma prima c’è bisogno di mettere i tasselli giusti nell’organigramma societario ed in questo senso che a breve arriveranno le prime ufficializzazioni.

Angri: ecco i primi tasselli su cui si sta lavorando

Dopo gli anni gloriosi vissuti ad Afragola, Niutta ha voluto con tutte le forze spostarsi ad Angri e lo ha fatto dopo aver ceduto il titolo della sua Afragolese ad Acerra proprio per lanciarsi in questa nuova avventura dove sa di trovare un ambiente caldo e innamorato della squadra della propria città, insomma il classico ambiente che piace a questo presidente che fa del calcio una vera e propria passione senza mai badare a spese.

Si è subito messo a lavoro per organizzare l’assetto societario e da giorni sta sondando alcuni profili di DS, DG e logicamente gli allenatori.

Da quanto la nostra redazione è riuscita a raccogliere in queste ore sono tre le persone in pole per questi ruoli. Il ruolo di DS potrebbe essere affidato a Ciro Raimondo, persona preparata e di poche parole, quello di DG ad Alberico Turi, mentre il condottiero della squadra potrebbe essere Stefano Liquidato, ex tecnico della Scafatese che in passato ha ottenuto una promozione dalla D alla C alla guida del Fondi ed ha allenato anche Frattese, Nola, San Tommaso e Virtus Campania Ponticelli.

Al momento non c’è niente di ufficiale ma questi tre nomi sembrano essere i più accreditati per i ricoprire i ruoli sopracitati.

angri-