Nel Milan tiene banco la grana infortuni. Sono tanti i giocatori ancora indisponibili in vista della ripresa del campionato. Nonostante la sosta lunga ci sono ancora giocatori alle prese con infortuni muscolari o traumatici che non si sono completamente smaltiti. Contro la Salernitana, Pioli rischia di dover inventare l’undici che dovrà scendere in campo all’Arechi.

Milan: la situazione di Maignan

La situazione che mette in ansia più di tutti è quella del portiere francese Maignan. Il giocatore non ha ancora smaltito del tutto la lesione al polpaccio che lo tiene fuori dai campi da due mesi. Dagli esami si evince che la lesione non è guarita del tutto e Mike deve stare ancora fuori.

Il rischio è che l’estremo difensore possa stare fuori per altre due o tre settimane e il Milan è a corto di alternative in porta. I rossoneri stanno valutando anche soluzioni da prendere sul mercato.

Milan: i tempi di recupero di Origi

L’altra situazione spinosa è quella di Origi. Il belga ha riportato un problema di basso grado al bicipite femorale della gamba destra. L’infortunio non è molto grave, ma essendo di natura muscolare è meglio andarci con cautela.

I controlli sono previsti tra una settimana, solo da quel momento si potrà capire se ci saranno speranza di vederlo il 4 gennaio a disposizione di Pioli, ma è meglio andarci piano.

Milan: gli altri infortunati

Gli infortuni muscolari non finiscono qui, anche Junior Messias e il bosniaco Rade Krunic soffrono di fastidi muscolari e solo dopo Natale si sapranno notizie certe sui loro recuperi.

Le cause di tutti questi infortuni muscolari sono da valutare: bisogna vedere se tutto è dovuto a carichi di lavoro pesanti oppure qualcosa non è andato per il verso giusto nella preparazione. Attualmente si può solo raddrizzare la situazione e il tempo stringe perchè la ripresa del campionato è vicina.