Uno dei volti storici della televisione italiana è indubbiamente Pippo Baudo che assieme a pochissimi altri “mostri sacri” della tv nostrana, può fregiarsi di un ruolo assolutamente fondamentale per definire numerosi show televisivi come li conosciamo oggi.

Nonostante non possa più essere considerato un ragazzino, il conduttore televisivo di origine siciliana è ancora estremamente attivo e prolifico, e proprio di recente ha confessato di aver dovuto fare i conti con un male particolarmente pericoloso.

Pippo Baudo: età, cancro, come sta

Pippo Baudo è nato il 7 giugno 1936 (ha 86 anni) in un paese conosciuto come Militello in Val di Catania, in Provincia di Catania che oggi fa parte della città municipale di Catania, figlio di un avvocato e una casalinga.

Inizia ad imporsi a partire dagli anni 50 nel mondo dello spettacolo, e pur avendo conseguito una laurea in medicina non ha mai realmente “operato”.

A partire dagli anni sessanta inizia a fare esperienza come conduttore radiofonico e in televisione, diventando rapidamente un volto di spicco in quella che era la neonata Rai.

Tra le prime trasmissioni condotte spiccano  Guida degli emigrantiPrimo piano e Telecruciverba, e numerosi altri, seguendo la falsariga di altri nomi importanti della tv italiana come  Mike Bongiorno, Corrado ed Enzo Tortora, collaborando ad oltre un centinaio di programmi.

Pippo Baudo ha recentemente confermato di aver rischiato la vita a causa di un cancro alla tiroide ma in tempi passati, e che curiosamente è riuscito a salvarsi in corrispondenza del disastro di Chernobyl nel 1986.

Ha lui stesso rivelato di recente, che durante la conduzione a Canzonissima, questo evento “Un professore andò a Chernobyl e visitò questi bambini. Fece un ragionamento semplice: se io do agli ammalati di tiroide lo iodio radioattivo, questi ammalati guariranno. Mi portarono a Pisa, dove c’erano tanti ricoverati come me e mi chiesero se volessi fare un’esperimento con loro. Accettai”.

Lo iodio infatti aveva effettivamente quasi distrutto la tiroide del conduttore che dopo alcuni giorni di isolamento è tornato in piena attività. Oggi, a dispetto dei suoi 86 anni, Pippo Baudo è attivo come sempre.

Pippo Baudo: patrimonio

Difficile definire il patrimonio del conduttore, che in passato ha rivelato di essersi fidato delle persone sbagliate e quindi non è così smisurato come si potrebbe pensare. Tuttavia durante le partecipazioni come conduttore il suo cachet ha sfiorato i 800.000 euro.

pippo baudo

Indice dei contenuti