In queste battute finali di mercato, aumentano le contendenti per assicurarsi le prestazioni di Junior Messias.

Junior Messias: tante squadre su di lui

Dopo l’ottima stagione con il Crotone non sono passate inosservate a parecchie squadre le prestazioni di Messias, il quale ha ad oggi molte richieste. L’attaccante della squadra calabrese ha richieste da ogni squadra, che sia Serie A, Serie B o squadre estere. La retrocessione in serie cadetta dei calabresi è un’occasione troppo ghiotta per assicurarsi le prestazioni di un buon giocatore.

La prima squadra che ha avanzato la proposta è il Torino di Cairo. Ma ancora oggi non è stato trovato l’accordo con il Crotone che non vuole scendere al di sotto di dieci milioni di euro e cercare di fare cassa subito dopo la cessione di Simy alla Salernitana in prestito seppur con obbligo di riscatto.

Tra le concorrenti al brasiliano c’è il Milan, che però ritiene eccessivo il prezzo per un giocatore di trent’anni. C’è poi l’ambizioso Monza, ma l’operazione è difficile visto che bisogna convincere il giocatore a scendere di categoria per poi arrivare all’interessamento del Napoli, ma molto timido viste le difficoltà nel cedere Ounas.

Junior Messias: carriera

Junior Messias nasce a Belo Horizonte il 13 Maggio del 1991. La carriera del brasiliano è molto particolare: ha iniziato a giocare a calcio a soli 24 anni dopo che per anni il suo mestiere era quello di consegnare elettrodomestici. I sui primi passi li ha mossi nei dilettanti, precisamente in Eccellenza con una vecchia conoscenza del calcio italiano: il Casale, dove fu capocannoniere con ventuno reti in trentadue partite. L’anno dopo si è ripetuto in Serie D con il Chieri dove è arrivato in doppia cifra senza problemi.

Dopo la parentesi con il Gozzano, Giuseppe Ursino, ds del Crotone, noto nello scovare giocatori nei campionati poco conosciuti puntò su di lui e fu una scelta vincente: prima ci fu la promozione in Serie A e poi nonostante la retrocessione dei calabresi si è messo in luce arrivando quasi a dieci gol.

Junior Messias: caratteristiche tecniche

Il giocatore brasiliano ha iniziato a giocare come mezzala o come esterno sulla fascia destra. Stroppa ha avuto il merito di avanzare il suo raggio d’azione, spostandolo a seconda punta nel suo 3-5-2. Questa mossa portò i suoi frutti visto che Messias oltre ad aumentare il suo bottino di gol, era sempre decisivo in quasi tutti i gol del Crotone.