Non solo Covid, un’altra malattia decisamente contagiosa sta imperversando da qualche tempo anche nel nostro paese, e tende a colpire sopratutto i più piccoli. Si tratta di una malattia già conosciuta negli Stati Uniti ma che si presenta in maniera piuttosto contagiosa anche nel vecchio continente. Nelle ultime settimane in alcune zone del nostro paese i casi sono aumentati in maniera importante, a causa di un fattore contagio decisamente marcato.

Virus Respiratorio bambini, cosa è, come si manifesta

Si tratta di una forma di infezione virale che colpisce il sistema respiratorio dei bambini sotto il primo anno di età, con particolare incidenza nei primi 6 mesi di vita. Con questo termine si tende ad indicare la forma più diffusa di virus respiratorio sinciziale, e come il coronavirus, si trasmette prevalentemente tramite via aerea con la saliva oppure con il contatto con gli oggetti.

Ha effetto sui bronchi e sui bronchioli attraverso un processo di infiammazione, non eccessivamente diversa da quella di un comune raffreddore, presentando una fase di contagio che si aggira tra i 5 ed i 10 giorni.

E’ riconoscibile perchè manifesta una difficoltà respiratoria e una diffusa infiammazione nasale, che stimola la produzione di much. Se il bambino ha meno di 6 mesi di vita può incorrere il rischio di apnea e disidratazione.

Cure

Dietro consiglio del medico, solitamente si prescrivono farmaci con funzioni broncodilatatorie e all’occorrenza frequenti lavaggi nasali così da liberare le vie aeree ostruite. E’ possibile comunque prevenire il contagio lavando con un lavaggio costante delle mani delle persone a contatto con il bambino, evitandogli il contatto con oggetti non sterilizzati.

virus respiratorio bambini