Il Torino prosegue la preparazione in vista della sfida di sabato pomeriggio contro il Napoli. L’obiettivo di Juric è cercare di svuotare l’infermeria, recuperando qualche giocatore per cercare di mettere in campo, una formazione competitiva. La speranza è che ci sia un fattore sorpresa che dopo le soste è sempre determinante.

Torino: le condizioni di Miranchuk

Uno degli obiettivi dello staff medico del Torino è quello di portare tra i disponibili Aleksej Miranchuk. L’attaccante russo al momento ha giocato solo mezza partita contro il Monza alla prima di campionato segnando anche un gol. Poi una lesione al bicipite femorale lo ha tenuto fuori dai campi per oltre un mese.

Le sue condizioni saranno valutate con attenzione per evitare possibili ricadute e allungamento dei tempi di recupero.

Torino: la situazione di Ricci

Oltre al russo potrebbe rientrare Samuele Ricci. Il centrocampista classe 2001 è anche lui alle prese con un problema muscolare ed è fermo alla gara vittoriosa contro la Cremonese.

Anche per lui condizioni da valutare con attenzione visto che gli infortuni muscolari sono sempre considerati quelli più delicati e difficili da smaltire visto che il pericolo di ricadute è sempre molto elevato e può compromettere una stagione per un’atleta.

Torino: gli altri infortunati

La situazioni degli altri giocatori fermi ai box è la seguente: Pietro Pellegri in nazionale Under 21 ha riportato un infortunio muscolare ancora da valutare. Quello dell’attaccante è il sesto infortunio muscolare della stagione per il Torino.

Il primo di questa serie è Vojvoda che ha riportato una distrazione al retto femorale che lo ha fatto fermare nelle prime partite per poi avere una ricaduta una decina di giorni fa.

Tutti questi infortuni muscolari devono far un po’ riflettere Juric e lo staff atletico sul tipo di lavoro da svolgere che a quanto pare non è compatibile per certi elementi della rosa.