Achille Lauro è uno dei cantanti “big” maggiormente attesi dalla propria fanbase, in quella che sarà la sua 4° partecipazione al Festival di Sanremo. Il cantante nativo di Verona (ma cresciuto nella capitale), che ha fatto spesso parlare di se non solo per le canzoni ma anche per i look molto particolari che da sempre lo contraddistinguono, si esibirà sul palco dell’Ariston con il pezzo intitolato  Domenica.

Sanremo 2022, Achille Lauro: carriera, concerti, fidanzata, testo canzone festival

Achille Lauro, pseudonimo di Lauro De Marinis nato l’11 luglio 1990 a Verona, è il secondo figlio di un magistrato piuttosto conosciuto. Quando è un adolescente va a vivere dal fratello maggiore, e nella capitale viene in contatto con gli ambienti underground della capitale. Prende parte al collettivo musicale “Quarto Blocco” e da esponente Rap pian piano inizia a spostarsis nella scena Pop seppur con le proprie influenze.

Nel 2014 viene pubblicato l’album Achille Idol immortale, che ottiene un’ottimo successo in termini di ascolti e che fa da apripista al secondo lavoro in studio dell’artista,  Dio c’è

Si fa notare a Sanremo 2018 con il pezzo Rolls Royce, poi partecipa una seconda volta l’anno dopo con Me me frego, dove spicca il suo look curato di Gucci. Negli ultimi anni ha anche scritto due libri, “Io sono Amleto” e “16 marzo – L’Ultima Notte”.

Ha adottato il nome “Achille Lauro”, lo stesso del famoso armatore napoletano del 20° secolo semplicemente per una questione di assonanza con il proprio nome.

Pochissime informazioni sulla fidanzata Francesca, di cui si sa pochissimo: Lauro infatti è estremamente riservato in merito alla propria vita personale.

Il testo di Domenica è il seguente:

È come i cani che si annusano, oh no
Oppure i gatti che girano al porto
Negli occhi è rock ‘n’ roll
Sembra ti tocchino
Oh my God
Città peccaminose
Donne pericolose
L’amore è un’overdose
150 dosi
Oh sì, sì
Fanculo è Rollin’ Stone
Ah ah ah
È zucchero e lampone
Mi ingoia come una boa
Lei dice “come osi”
Poi mi spoglia
È come un ladro
No
Le tratto bene se no si innamorano ah, ah
Più tardi in camera
Sì poi ti chiamerò
È come fosse domenica
Baby, è ancora presto, presto
È come fosse domenica
Sì domani poi vedrò
Come no
È come fosse domenica
Domenica
È come fosse domenica
Domenica
Oh no, no
E se li fisso non rispondono
Esco dal bagno con tre figli e moglie
E mamma guarda come dondolo
Ho un brutto voto dopo il compito
La sposo? La sposo, come no
Le voglio bene ma mi dò per morto
Ah ah ah
Sta vita è un roller coaster
Romanzo rosa, no piuttosto un porno
Oh
È come fosse domenica
Baby, è ancora presto, presto
È come fosse domenica
Sì domani poi vedrò
Come no
È come fosse domenica
Domenica
È come fosse domenica
Domenica
Oh no, no