L’Afragolese non poteva immaginare inizio peggiore per quella che deve essere una stagiona da protagonista dopo la faraonica campagna acquisti effettuata dalla società, seppur va sottolineato che mancano ancora Castaldo e Murolo oltre a Caso Naturale.

La squadra di mister Cioffi è stata sconfitta in casa nel derby di Coppa Italia dalla Puteolana per 4-2.

Afragolese: primo tempo shock

E’ stato un primo tempo da dimenticare quello dell’Afragolese che schierata un 4-3-1-2 dopo i primissimi minuti incoraggianti è poi crollata sotto i colpi della Puteolana.

Al 12′ su rigore al 17′ Guarracino ha scombinato i piani dei rossoblù, che in completa confusione hanno beccato anche il terzo gol al 25 questa volta con Di Palma.

Al 29′ Romeo di testa servito da Aracri ha cercato di suonare la carica realizzando l’1-3, ma l’illusione è durata pochissimo perchè Guarracino ha messo a segno la sua personale tripletta al 32′ chiudendo di fatto la partita.

Ripresa di orgoglio

Nel secondo tempo l’Afragolese ha tentato a non darsi per vinta ma è solo arrivata l’inutile doppietta di Romeo al 63′.

La Puteolana ha amministrato fino al triplice fischio dell’arbitro che ha sancito la fine della gara.

La sconfitta a questo punto della stagione ci può stare, perchè le gambe sono ancora pesanti dopo il duro ritiro, ma è sicuramente il risultato che non rende felice la società per le dimensioni.

Ora bisogna non demoralizzarsi, fare quadrato, capire gli errori commessi e ripartire con più entusiasmo che mai, augurandosi che gli infortunati ritornino quanto prima a disposizione.