Annalisa Minetti, cantautrice ed ex modella italiana, oltre ad essere scrittrice, doppiatrice, presentatrice e autitrice televisiva, sarà ospite di “Oggi è un altro giorno” su Rai 1 il 28 novembre.

Annalisa Minetti: età e biografia

Annalisa Minetti è nata a Rho il 27 dicembre 1976, quindi tra meno di un mese compirà 46 anni.

Nel 1997 ha partecipato a Miss Italia dopo essere stata incoronata Miss Lombardia e nella massima competizione italiana si è piazzata al 7° posto.

E’ l’unica artista che nello stesso anno ha vinto la sezione Giovane e quella Big a Sanremo, questo è capitato nel Festival di Sanremo 1998 con “Senza te o con te”.

Ha partecipato al Festival altre due volte nel 2005 e nel 2008 sempre in coppia con Toto Cutugno.

Annalisa Minetti è stata anche un’ottima sportiva vincendo alle paraolimpiadi di Londra nel 2012 la medaglia di Bronzo nel 1500 metri.

Negli anni ha scritto vari libri (di cui uno scritto insieme a Manuela Villa) e ha partecipato a vari talent show sia come concorrente, in particolare a Music Farm, Tale e quale show o Ora o mai più, che come giurata del muro, in particolare a All Together Now – La musica è cambiata.

Marito e figli

L’attuale marito di Annalisa Minetti è Michele Panzarino, fisioterapista e ricercatore scientifico dell’Università telematica San Raffaele di Roma. I due si sono conosciuti durante la preparazione sportiva dell’artista-atleta con la Nazionale di Paraciclismo per i mondiali.

La coppia si è sposata il 9 ottobre 2016 ed il 20 marzo 2018 è nata la figlia Elèna Francesca.

La Minetti è al suo secondo matrimonio avendo sposato il 7 giugno del 2002 l’ex calciatore Gennaro Esposito a Napoli.

Unione dal quale è nato il primo figlio della cantante, Fabio Massimiliano il 3 gennaio del 2008, ma nello stesso anno il matrimonio è terminato e a darne l’annuncio è stata la stessa Annalisa.

Annalisa Minetti torna a vedere

La Minetti è affetta dalla retinite pigmentosa e degenerazione maculare, una malattia ereditaria che l’ha portata a una graduale perdita della vista fin quando, nel 2013, è diventata completamente cieca.

Negli ultimi anni grazie ad un paio di lenti speciali dotati di una mini telecamera da attaccare alla stanghetta che, una volta accesa, riconosce ciò che vede e glielo descrive, la poliedrica donna non è più completamente non vedente, anche se il dispositivo non le consente di vedere propriamente, ma resta comunque fondamentale.