Lorenzo Insigne ed il Napoli sono sempre più vicini all’addio, perchè De Laurentiis non è intenzionato ad aumentare la cifra proposta per l’ingaggio del suo capitano, che dal canto suo pensa all’ultimo milionario contratto della carriera che potrebbe arrivare proprio dalla MLS.

Insigne in scadenza ma De Laurentiis non cambia la propria posizione

Lorenzo Insigne è in scadenza di contratto e la sua priorità è sempre stato il rinnovo con il Napoli, purtroppo però si sta trovando davanti un muro, quello eretto da De Laurentiis, il quale non si muove dalle sue posizioni e cioè 3,5 milioni all’anno fino al 2025 con un netto calo quindi dei 5,6 milioni che percepisce attualmente.

Il calciatore italiano tra i più talentuosi in circolazione sta quindi iniziando a prendere in considerazione altre offerte.

Il procuratore del talento di Frattamaggiore ha sempre ribadito che il suo assistito non vestirebbe mai un’altra maglia in Italia facendo quindi tramontare l’interesse di alcuni club come l’Inter. La destinazione più probabile è quindi quella che porta in MLS con la maglia del Toronto.

Offerta da capogiro

L’offerta fatta pervenire ad Insigne dal Toronto è una di quelle difficili da rifiutare, si parla infatti di un contratto faraonico dall’ingaggio che si aggirerebbe tra i 9,5 milioni di dollari l’anno agli 11,5 più sostanziosi bonus legati alle prestazioni, considerata la tassazione a Toronto del 48%, guadagnerebbe tra i 5 e i 6 milioni di dollari netti.

Cifre enormi che stanno facendo seriamente riflettere il capitano partenopeo, che comunque aspetta ancora che qualcosa possa cambiare da parte di De Laurentiis prima di accettare.

Diventerebbe il più pagato di sempre in MLS

Se la trattativa dovesse concludersi positivamente, Insigne diventerebbe di gran lunga il calciatore più pagato della MLS, record attualmente detenuto da Javier Hernandez con 6 milioni lordi, seguito dall’ex Napoli e Juve Higuain con 5,1.

La tentazione è fortissima e se entro qualche giorno non dovesse arrivare nessuna controproposta del Napoli il capitano dei partenopei potrebbe chiedere la cessione immediata alla società per iniziare la sua nuova avventura oltre oceanica.

Non si tratterebbe del solito tradimento come vorrebbe far credere per l’ennesima volta De Laurentiis, ma la consapevolezza da parte del calciatore di non avere alcuna possibilità di rinnovo con la sua squadra del cuore, preferendo così l’estero ad una big del nostro campionato per rispetto verso la città in cui è nato e della squadra che da piccolo porta nel suo cuore.