Giugliano-Torres è il big match della 18a giornata del Girone G di Serie D e probabilmente anche di tutto il campionato, perchè si affrontano le due più concrete favorite alla promozione.

Giugliano al momento primo con 41 punti in 16 giornate e Torres seconda con 39 punti ma in 17 giornate avendo recuperato anche le gare che le mancavano nel girone di andata, mentre i tigrotti hanno saltato la prima sfida di ritorno contro il Cynthialbalonga a causa del Covid.

Entrambe le compagini hanno il migliore attacco con 32 gol all’attivo, il Giugliano può contare sulla migliore difesa avendo subito solo 6 reti, mentre la Torres 7.

Sardi che possono contare sul capocannoniere del girone, Scotto, che ha realizzato 11 reti seguito da Diakite con 7 marcature, tra i gialloblù invece i migliori realizzatori sono Cerone e Rizzo, rispettivamente con 7 e 6 gol all’attivo.

Tantissimi spunti dunque per una partita di altissimo profilo, che sarà trasmessa anche in diretta tv nazionale su Sportitalia.

Giugliano-Torres: come arrivano alla gara

Il Giugliano a causa del rinvio del primo match del girone di ritorno ancora deve esordire in questo 2022, infatti l’ultima sua gara risale allo scorso 22 dicembre quando ha pareggiato a Cassino per 1-1.

I tigrotti hanno avuto fin qui un rendimento superbo con 13 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta, marcia da promozione assicurata se non fosse proprio per la Torres e il Team Nuova Florida che non hanno mai mollato.

La gara di domani può mettere le ali ai gialloblù, perchè in caso di successo staccherebbero i sardi di 5 punti con una partita in meno e hanno anche in vantaggio di aver vinto la sfida d’andata.

Tutto sommato la squadra di mister Ferraro potrebbe anche accontentarsi di un pareggio, ma la qualità della rosa non consente di fare calcoli, anzi, l’unico obiettivo devono essere i tre punti.

La Torres dopo un inizio di stagione sottotono ha ritrovato la marcia giusta e adesso sta vivendo forse il miglior momento del proprio campionato.

Ha iniziato il nuovo anno con due successi esterni, quello nel derby contro l’Atletico Uri (unica squadra ad aver sconfitto il Giugliano) e l’altro nel recupero della 13a giornata contro l’Afragolese.

Non subisce gol da quattro partite ed è diventata una squadra molto cinica che riesce a sfruttare ogni minima occasione per trovare la via della rete.

Si schiera con un 4-3-1-2, identico modulo dei gialloblù campani.

Schieramenti a specchio quelli che si vedranno domani dove la differenza potranno farla i colpi dei singoli e la lettura dei rispettivi tecnici a gara in corso.

Tifosi pronti al grande match

Giugliano-Torres sarà anche la sfida tra due tifoserie spettacolari e dal gran calore verso le proprie squadre del cuore.

Entrambe hanno un passato storico e sono pronte per il grande match di domani al De Cristofaro. Nonostante il periodo di restrizioni, il freddo e la diretta tv nazionale, le due tifoserie non faranno mancare il proprio sostegno alle squadre.

Esauriti i tagliandi messi a disposizione dei sardi e quasi sold out quelli destinati ai giuglianesi, che da giorni sono già concentrati sulla gara.

In città si respira adrenalina pura, perchè è ben chiaro a tutti il valore di questa gara per il prosieguo del campionato.

Tifosi quelli giuglianesi che faranno sentire il loro calore all’Italia intera e sosterranno i propri beniamini fino al triplice fischio dell’arbitro come sempre fatto negli appuntamenti importanti.

Il De Cristofaro sarà il centro gravitazionale dell’intera Serie D domani e si assisterà non solo ad una grande partita in campo, ma anche ad uno spettacolo degno di categorie superiori sugli spalti e sarà sicuramente una giornata all’insegna dell’aggregazione e dei valori sportivi.

Il countdown di Giugliano-Torres è iniziato, poche ore ancora e poi lo spettacolo avrà inizio!